Rifiuti, ad Andria la Sangalli ritarda il pagamento degli stipendi

Secondo quanto stabilito da un lungo iter giudiziario tra ricorsi vinti al Tar e al Consiglio di Stato, dovrebbe presto subentrare nella gestione del servizio di igiene urbana a Bisceglie. Ma, a parte l’eccezione sollevata circa i “requisiti morali” che si basa su passate condanne per corruzione di alcuni amministratori, sta attraversando problemi anche di natura finanziaria.

Parliamo della società Sangalli che nella vicina Andria vede i suoi dipendenti in stato di agitazione. Il motivo è che non è riuscita questo mese a pagare con puntualità gli stipendi. Una situazione incresciosa le cui responsabilità non sono da attribuire direttamente alla società.

Infatti il Comune di Andria da tempo versa in condizioni finanziarie critiche, tanto che proprio per quanto riguarda il pagamento del servizio rifiuti, non avrebbe ancora trasferito all’ARO 2 Bt (il raggruppamento di Comuni con l’obiettivo di arrivare alla gestione unitaria del servizio rifiuti) i fondi per il pagamento dei fornitori, Sangalli compresa. Secondo quanto scrive oggi Andrialive.it la Sangalli vanta un credito di circa 10 milioni di euro.

Sulla vicenda, il sindacato Usb ha invitato le parti ad un «confronto con i soggetti istituzionali e datoriali coinvolti al fine di avere elementi utili a rasserenare gli animi e dare certezze sul pagamento delle spettanze e più In generale sull’andamento degli appalti a seguito del passaggio di gestione da quella commissariale a quella diretta».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ci lascia a 43 anni Michele Lionetti, lutto nel mondo dello sport biscegliese

Il movimento del basket e lo sport biscegliese piangono la prematura scomparsa, a soli 43 anni, di Michele Lionetti. Una notizia che non avremmo mai voluto riportare. Lions Bisceglie, in tutte le sue componenti, esprime enorme cordoglio per la perdita di un uomo che ha espresso il suo amabile carattere e la sua travolgente personalità […]

Bisceglie. Minaccia con una pistola (giocattolo) un giovane per un debito: arrestato un 16enne

Un 16enne di nazionalità tunisina è stato arrestato dai carabinieri a Bisceglie   per tentata estorsione. Avrebbe – secondo quanto emerso – chiesto soldi per una dose di droga non pagata a un 18enne minacciandolo di morte con una pistola poi risultata giocattolo. È stata la vittima a denunciare di essere sotto scacco del ragazzo che […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: