Finite le carte di identità al Comune? No, arriva quella elettronica

Su Facebook stava circolando la notizia curiosa che il Comune “avesse finito le carte di identità”. Cioè cittadini che si erano recati all’ufficio anagrafe per farsi stampare, consegnare o duplicare il documento, si erano sentiti rispondere che sarebbe stato problematico farlo perchè erano terminati i piccoli supporti cartacei dove applicare le informazioni personali e la foto di riconoscimento.

In realtà, con un maggiore approfondimento, si è capito che entro il 2018 in tutta Italia la carta di identità così come l’abbiamo sempre conosciuta andrà gradualmente sparendo per far posto alla carta di identità elettronica.

Secondo quanto riferisce il Ministero dell’Interno sul suo sito, Il Progetto della Carta di identità elettronica garantisce l’incremento dei livelli di sicurezza dell’intero sistema di emissione sia attraverso la centralizzazione della personalizzazione del supporto sia attraverso un adeguamento delle caratteristiche del medesimo ai più avanzati standard internazionali di sicurezza in materia di documenti elettronici.

Il completamento della copertura di tutti i Comuni avverrà -secondo il Ministero- entro la metà del 2018. I Comuni presso i quali è stato attivato il nuovo Progetto cesseranno l’emissione del documento cartaceo.
A che punto è Bisceglie con questo progetto? Il Ministero lo dice chiaro, basta digitare nell’apposito campo del motore di ricerca la città. In Puglia hanno aderito 148 Comuni e Bisceglie c’è. I lavori per questa rivoluzione nei servizi anagrafici sono dunque ancora in corso.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.