Igiene urbana: il punto sulla pulizia straordinaria dell’agro, raccolte diverse tonnellate di rifiuti

30 Settembre 2018 0 Di ladiretta1993

È tempo di un primo bilancio per l’attività di pulizia straordinaria dell’agro dai rifiuti abbandonati, cominciata all’inizio del mese di settembre ed entrata nel vivo. “Il Comune di Bisceglie”, ha spiegato l’assessore all’igiene urbana, il vicesindaco Angelo Consiglio, “si è aggiudicato un finanziamento regionale di 80mila euro per interventi di rimozione di rifiuti illecitamente abbandonati su aree pubbliche.

Nelle more però che la Regione trasferisca i finanziamenti, abbiamo chiesto all’azienda che si occupa dell’igiene urbana, Ambiente 2.0, di cominciare con la bonifica, data l’urgenza che impone la situazione attuale. Si è proceduto alla pulizia di via Capitini, via Pantano, via Contò, via Ruvo, il sottopasso che collega queste ultime due vie, e via Lama Paterna. Sono state rimosse diverse tonnellate di rifiuti, partendo da quelli combustibili, per evitare il pericolo di incendi. Da oggi è cominciata la pulizia di via Trapizzo e in questi giorni si continuerà con altri siti, secondo un programma già stabilito che sarà ampliato con l’arrivo dei fondi regionali”.

“La bonifica della nostra campagna testimonia ulteriormente il grande sforzo dell’amministrazione comunale nella lotta all’abbandono indiscriminato di rifiuti su suolo pubblico e la volontà di ridonare decoro alla città, sia nelle aree urbane che nell’agro”, ha sostenuto il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano. “Appena ci siamo insediati, si è proceduto ad una pulizia straordinaria della città, divisa in zone e ripulita da rifiuti ed erbacce. Spesso il problema si rivela, più che ripulire, mantenere pulito. E per questo stiamo monitorando attentamente i siti dove gli incivili lasciano spazzatura. Abbiamo aumentato i controlli e stiamo continuando a sanzionare. Nei prossimi giorni metteremo in campo altre iniziative per fronteggiare questa piaga”, ha concluso il primo cittadino di Bisceglie.

Annunci