Pro Natura scrive ad Anas e Polizia Stradale: rimuovete quei rifiuti dalla Statale 16

Mauro Sasso, Presidente dell’Associazione “Ripalta Area Protetta – Pro Natura”, ha inviato in queste ore una  nota al Compartimento Polizia Stradale di Puglia, alla Polizia Stradale di Bari, all’Anas sia compartimentale pugliese che del Compartimento Territoriale Adriatica. Oggetto della missiva, la “segnalazione dell’abbandono abusivo di rifiuti lungo la Statale 16, con richiesta di rimozione immediata”.

I siti di abbandono con il maggior numero di accumulo di rifiuti e con una ingombratura notevole sono stati individuati in 15 aree, tutte segnalate ai destinatari della lettera.

«A tal fine -scrive Sasso- si inviano i rilievi fotografici della piazzola di sosta al km 769 direzione sud (territorio del comune di Bisceglie), ove erano stati ammassati sacchi neri contenenti rifiuti solidi urbani, copertoni, televisori fracassati, fusti di vernice, materiale di scarto edilizio, pezzi di autovetture che sono stati incendiati. Tale situazione impedisce il corretto utilizzo della piazzola di sosta ed inoltre i rifiuti irregolarmente ammassati sono precipitati lungo il ciglio della strada, invadendo il territorio circostante».

«Tutto ciò premesso, al fine di salvaguardare il decoro del territorio, si chiede, per quanto di rispettiva competenza:

  1. la rimozione dei rifiuti abbandonati illegalmente nelle aree segnalate, per una volume approssimativo di almeno 10 metri cubi, ai sensi dell’art. 14 del Codice della Strada;
  2. la bonifica dei siti direttamente o indirettamente inquinati dai rifiuti abbandonati nelle aree segnalate in ossequio all’art.192 del D.Lgs 152/06;
  3. che vengano installati cartelli che vietino l’abbandono dei rifiuti e siano accertate eventuali inosservanze al dettato legislativo;
  4. che venga intensificata la sorveglianza, anche con l’ausilio di mezzi tecnologici, dei siti interessati dall’abbandono dei rifiuti».
Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.