Arriva l’aumento a sorpresa sulle tariffe dell’acqua con costo retroattivo

9 Dicembre 2018 0 Di ladiretta1993

In occasione delle festività natalizie, i cittadini si troveranno a fare i conti con un aumento sulle tariffe dell’acqua con costo retroattivo, la novità è partita dal 1 gennaio 2018. In questa bolletta sarà, quindi, riportato il conguaglio degli importi 2018 già fatturati. Il costo ammonta a 4 centesimi al metro cubo per la fascia agevolata, 22 centesimi su quella massima.  L’ Aqp ha annunciato di non essere responsabile di tale incremento.

A cosa è dovuto il cambio di tariffa? come è risaputo, le tariffe servono a finanziare gli investimenti, pertanto il rincaro è dovuto ad una motivazione ben precisa.

In base alla Deliberazione AIP n. 40 del 01/10/2018, integrata dalla successiva Deliberazione n. 46 del 16/11/2018, per le utenze domestiche, il calcolo della tariffa è determinato sulla base del criterio pro-capite: lo scaglione della tariffa agevolata per uso domestico si ottiene moltiplicando 50 litri al giorno per il numero dei componenti della famiglia, considerando un minimo di 4 componenti.

Le famiglie numerose potranno usufruire di una tariffa agevolata, facendo richiesta tramite apposita autocertificazione.

Per quanto riguarda l’uso industriale, la tariffa è applicata tenendo conto della quantità dei reflui, scelta ispirata al concetto “chi più inquina più paga”, ma anche sulla qualità degli stessi, secondo l’analisi di determinati parametri del refluo scaricato in pubblica fognatura.

Le novità sul piano tariffario sono introdotte dall’ AIP e successivamente approvate dall’ ARERA.

 

Annamaria Iannelli

Annunci