Un Natale insieme con i bambini dell’ospedale per il team di Olimpiadi

È stato un Natale all’insegna della solidarietà quello appena trascorso dalla asd OLIMPIADI all’Ospedale di Bisceglie. Tutti i ragazzi reduci del Torneo di Taranto (2^ classificata) hanno voluto donare il proprio regalo ai bambini del reparto di Pediatria.

Al dolcissimo Luca, ormai adottato dal team biscegliese come mascotte, è stata donata la coppa appena ricevuta al Torneo Nazionale di Taranto come segno intangibile della vittoria nel suo difficile percorso di vita.

«Superlativa la collaborazione di tutto il personale sanitario del reparto di Pediatria diretto dal dottor Domenico Paternostro a cui vanno i nostri ringraziamenti estesi anche al direttore dell’ospedale di Bisceglie dottor Andrea Sinigaglia», ha dichiarato Donato Di Liddo, Presidente del sodalizio sportivo biscegliese.
«Si moltiplicano cosi -ha concluso Di Liddo-, le tantissime iniziative a sostegno di tanti bambini meno felici e meno abbienti con la generosità di tutto il nostro gruppo composto da ragazzi, genitori tecnici e collaboratori. A loro tutti va il mio personale ringraziamento».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Diventa mamma partorendo nel parcheggio dell’ospedale Di Venere. Storia a lieto fine per donna biscegliese

Una storia di emergenza con lieto fine è stata raccontata dal sito barinedit.it e sebbene ambientata nel capoluogo pugliese, riguarda una cittadina di Bisceglie. Emergenza e maternità, perché la storia finisce con la nascita di un bambino avvenuta dentro l’abitacolo di un’auto in sosta nel parcheggio dell’ospedale “Di Venere”, dato alla luce proprio dalla neo-mamma […]

Bisceglie, lei lo denuncia e lui le brucia la macchina: arrestato

I responsabili degli incendi avvenuti a Bisceglie, l’11 e il 14 febbraio dell’anno scorso sarebbero un uomo ed una donna: i due, arrestati dai carabinieri, sono accusati di incendio doloso in concorso. Altre tre persone, considerate loro complici, sono state raggiunte dall’obbligo di dimora. Secondo quanto accertato, in entrambi gli episodi i due avrebbero riempito […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: