In via De Trizio altro cartello tenuto in vita da filo di ferro

Oggi ci troviamo in via De Trizio. E, con sommo rammarico, dobbiamo registrare la presenza di un altro cartello stradale che è tenuto “in piedi” dal filo di ferro.

Un altra segnaletica stradale che fa cattiva mostra nella nostra città perchè legato al palo con metodo che neanche nella metà del Novecento veniva considerato. Il cartello in questione indica un “divieto di sosta e segnala il parcheggio riservato ad un disabile”. E va ad aggiungersi a quelli segnalati nelle scorse settimane in via Veneziani e in via Martiri di Via Fani.

Continuiamo a porci l’interrogativo del perchè nella nostra bella città si utilizzi con tanta facilità il “fai da te” con la cartellonistica stradale, così come continuiamo a chiederci se vi sia una normativa che preveda l’uso del “ferro filato” per attaccare i segnali per la strada.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.