La infelice affermazione dell’Assessore Naglieri. Futsal Bisceglie risponde per le rime

11 Febbraio 2019 0 Di ladiretta1993

A seguito del commento di un simpatico assessore del Comune di Bisceglie, ci teniamo a sottolineare un paio di concetti che possono essere sfuggiti a chi segue poco la nostra disciplina.


È vero, dopo 14 giornate siamo ancora fermi a 0 punti, ma vogliamo assicurare l’assessore che il nostro campionato non è “all’incontrario”.
A inizio stagione abbiamo scelto un progetto, andando contro la tendenza nazionale di riempire la squadra di stranieri e scegliendo così di lavorare con i giovani, del territorio, con l’obiettivo di valorizzarli e dar loro un futuro in questo mondo, abbracciando così quella è che la nostra idea di sport.
La nostra rosa è quella con l’età media più bassa di tutti i campionati nazionali di futsal, i nostri calcettisti hanno ricevuto gli apprezzamenti di tutti gli addetti ai lavori nazionali.
É vero che abbiamo 0 punti, ma non per questo un simpatico assessore può permettersi di ironizzare su un lavoro di sette mesi, sulla passione che ognuno di noi mette quotidianamente al servizio della squadra della città.
E in tal senso, il ruolo di un esponente di Palazzo San Domenico dovrebbe essere quello di sostenere e tifare la squadra della propria città, non di fare il simpatico sui social network.
Nella sfida di ieri contro la corazzata Sandro Abate non abbiamo visto sugli spalti il simpatico assessore, ma in compenso abbiamo letto il suo commento su Facebook. È triste constatare che i nostri colori, i nostri sacrifici vengano utilizzati come espediente politico.
È una cosa che fa male a tutto il movimento del futsal, ai nostri tifosi che ogni sabato ci seguono con passione, ai nostri ragazzi che nonostante gli zero punti ogni lunedì tornano ad allenarsi con voglia, costanza e fame per cercare di perseguire il nostro obiettivo.
Invitiamo l’assessore ad assistere alla nostra prossima partita casalinga, contro il Marigliano, decisiva ai fini della salvezza e a tifare insieme a noi.
Come ogni assessore dovrebbe fare per la squadra della propria città. E avrà la dimostrazione che non è un campionato “all’incontrario”.

Annunci