25 APRILE: un ricordo di Resistenza (di Nicola Ambrosino)

Rivivo quest’oggi quel ricordo già antico…
quando mio nonno conobbe un nemico;
e partigiano, in aperta campagna…
avea una gavetta qual dolce compagna.

Sembran lontani quei giorni passati,
rinchiusi in un sogno ed ora scordati;
ne scrivono storici, su libri di storia,
ma i giovani d’oggi…han poca memoria.

Quel sangue versato su nuda terra,
ne fu testimone d’un vissuto di guerra;
oggi un papavero a un ulivo, ai suoi piedi,
pare ammonirlo, dicendo: “Non vedi?”.

“Non vedi che oggi, del nazifascismo,
c’è gente che parla di negazionismo?
Che calpesta diritti; che in quantità,
ti priva, pian pian della tua Libertà?”.

“Il ferale momento del tempo che fu,
potrebbe tornare e forse ancor più;
rimani allertato, ricorda il passato…
il sangue d’un nonno…su terra versato!”.

NICIOLA AMBROSINO

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Giornate FAI d’autunno 2021, Bisceglie propone un suggestivo viaggio tra le case torri del borgo antico

Torna la grande festa delle Giornate FAI, la più importante manifestazione di piazza dedicata al patrimonio artistico e culturale italiano. I Giovani del FAI, con il supporto di tutte le Delegazioni, i Gruppi FAI e i Gruppi FAI Ponte tra culture, propongono per sabato 16 e domenica 17 ottobre la decima edizione delle Giornate d’Autunno […]

Vecchie Segherie: Agnello Hornby presenta il libro Punto Pieno, Narratori Feltrinelli, una storia di donne ambientata dal 1955 alla strage di Capaci

Simonetta Agnello Hornby torna alla Vecchie Segherie Mastrototaro di Bisceglie per presentare il nuovo libro Punto Pieno, Narratori Feltrinelli, una storia ambientata dal 1955 alla strage di Capaci, tra omicidi, tradimenti, adulteri e mafia nella nuova Sicilia. A Palermo un gruppo di donne, il Circolo del Punto Pieno, si dà convegno in un’antica sagrestia, per provare, attraverso […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: