Pietro Casella in finale al Premio internazionale “Per troppa vita che ho nel sangue”

Metti un incontro con Andy Warhol in Italia, ad Arezzo, subito dopo la morte di Luigi Einaudi agli inizi degli anni ’60. Da questa immaginaria e curiosa circostanza, nasce un racconto che ha attirato l’attenzione di importanti critici letterari.

Il racconto è stato scritto dall’avvocato Pietro Casella, a cui nel recente passato sono già stati assegnati prestigiosi riconoscimenti nazionali e internazionali per le sue doti letterarie. Casella è stato selezionato tra i finalisti della terza edizione del premio internazionale di letteratura Pasturo, comune della provincia di Lecco, in Lombardia.

Il titolo del racconto è “Repent and sin no more”, (“Pentiti e non peccare più”).

«La struttura narrativa circolare e il tema di non immediata e facile lettura -ha scritto Pietro Casella- mi danno atto della elevatissima qualità dei giurati e della organizzatrice del premio. A loro il mio più sentito grazie a prescindere dall’esito della finale. E un grazie a Marisa Del Re che mi onoro di frequentare, amica personale di Andy Warhol cui il racconto è dedicato, fonte ispiratrice e personaggio stesso dell”opera selezionata».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Nasce URCA, associazione culturale con sede a Bisceglie

“Alla fine del primo Bicomix, sentivamo la necessità di non dover far svanire tutto quello che si era fatto in quelle due giornate. Sapevamo che quel contesto, quelle emozioni e quelle persone che erano entrate nella nostra vita non dovevano rimanere chiuse all’estate del 2020. Andando avanti, creammo “Giardini Immaginari” , un evento dedicato all’illustrazione, all’editoria e […]

Giornata mondiale dell’alimentazione, Club Unesco Bisceglie sui pesticidi con la pubblicazione di un saggio

La giornata dell’Alimentazione fu istituita dai Paesi membri della FAO, (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura), durante la 20° Conferenza Generale dell’ Organizzazione nel novembre 1979, per sensibilizzare sulle problematiche della povertà, della fame e della malnutrizione nel mondo, sulla sicurezza alimentare e per diffondere diete nutrienti per tutti. Questa giornata mondiale che […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: