Terremoto: effettuate ulteriori verifiche, scuole riaperte da domani a Bisceglie

“Questa mattina personale dell’Ufficio tecnico comunale ha effettuato ulteriori verifiche nelle scuole di Bisceglie, comprese quelle private e paritarie. Gli edifici scolastici non hanno riportato danni in seguito alla scossa di terremoto di ieri. I tecnici hanno proceduto ad alcuni lavori di manutenzione straordinaria finalizzati ed eliminare situazioni di potenziale pericolo, già monitorate, sulle quali si è deciso prudenzialmente di intervenire a scopo preventivo. Sugli edifici scolastici è giusto non lasciare nulla al caso ed essere molto rigorosi perché ne va della sicurezza dei nostri figli.

Per questo abbiamo voluto approfondire ulteriormente i controlli ed intervenire ove necessario. Le scuole riapriranno regolarmente da domani. Ringraziamo ancora una volta tutti coloro che ieri si sono prodigati per la gestione dell’emergenza: la Prefettura, le forze dell’ordine, l’Ufficio tecnico comunale, la Polizia locale, i dirigenti scolastici e gli insegnanti, il direttore sanitario dell’ospedale, le associazioni di volontariato, tutti i referenti delle funzioni del Coc. E un ringraziamento ai parlamentari del territorio, Francesco Boccia e Davide Galantino, per la loro vicinanza alla Comunità”. Lo dichiara il sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Avviso pubblico per l’assunzione di 7 vigili per tre mesi, c’è la graduatoria

Il Comune di Bisceglie ha pubblicato la graduatoria risultante dall’avviso pubblico con cui si stavano cercando 7 persone da impiegare come agenti di Polizia Locale a tempo determinato di tre mesi e con contratto part time al 50%. La graduatoria è stata stilata al termine del lavoro da parte della commissione che ha esaminato tutte […]

Festa Patronale, la rivolta degli ambulanti: «Dopo l’illegittima assegnazione dei posteggi, ora anche il green pass»

Ormai a Bisceglie il commercio sulle aree pubbliche sta diventando il business del secolo. Tra chi chiede il ritorno al passato con le gestioni d’opportunismo privatistiche e speculative che tanti danni hanno creato giungendo persino a negare la consegna degli elenchi delle anzianità maturate dai concessionari di posteggio, falsando anche il Bando Pubblico contestato da […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: