Legambiente: sulla BiMarmi Angarano  ci ripensi, è uno spregio al territorio

Legambiente: sulla BiMarmi Angarano ci ripensi, è uno spregio al territorio

31 Maggio 2019 0 Di ladiretta1993

In barba alle promesse elettorali sul ‘consumo di suolo ZERO’, della coalizione che amministra Bisceglie; in spregio verso una importante area cittadina che andrebbe riqualificata sostenibilmente; con assoluto menefreghismo verso i soggetti con i quali confrontarsi a tutti i livelli; a due settimane dall’annunciato inizio delle verifiche per PUG con i cittadini e le loro rappresentanze, l’amministrazione Angarano porta all’approvazione in Consiglio Comunale, la lottizzazione di una importante area immediatamente a ridosso del mare.

Questa amministrazione, come la gatta ‘chiagne e futte’,  dichiara solo a parole di voler collaborare con le associazioni ambientaliste e con coloro che hanno a cuore i destini della città e dell’ambiente ma, di fatto mette in campo sporadiche e isolate iniziative che poco smuovono il grave degrado ambientale in cui versa la città.

Un altro pezzo della città verrà cementificato come se, quello abitativo fosse un problema e che invece non lo è.

L’appello di Legambiente è verso coloro che amano Bisceglie e l’ambiente e vedono lo sviluppo turistico di quell’area come un’opportunità che si concretizza con una visione sostenibile e non speculativa dell’ultima zona da salvaguardare.

Ultimo polmone verde, ultimo mare da valorizzare.

Ci rivolgiamo a tutte le associazioni, ai cittadini, alle forze politiche sane e non appiattite a logiche puramente speculative, affinché si inneschi la ferma condanna verso questo atto che ha sapore di prevaricazione, antidemocraticità e spregio verso il territorio.

E in ultimo, chiediamo ad Angelantonio Angarano di ricredersi e ricordarsi delle promesse elettorali in tema ambientalista  (e non),  rimaste sulla carta.

 

Alessandro M. Di Gregorio 

Legambiente Bisceglie 

Annunci