Emergenza caldo, Trani e Bisceglie adottano un piano d’emergenza

L’ondata di calore comincia a colpire in modo significativo anche la Puglia. In previsione di un’estate che si preannuncia particolarmente temibile sotto questo aspetto, le Amministrazioni di Trani e Bisceglie, attraverso l’Ambito territoriale sociale e, nello specifico, mediante il servizio di pronto intervento sociale (gestito dalla Cooperativa Promozione Sociale e Solidarietà di Trani e coordinato dai servizi sociali professionali di Trani e Bisceglie) cercheranno di offrire una serie di servizi di sollievo e sostegno.

I servizi saranno presentati in conferenza stampa martedì 2 luglio alle ore 11 presso la sala Giunta del Comune di Trani e sono calibrati verso quelle fasce di cittadini particolarmente vulnerabili, principalmente anziani soli o persone sole con patologie particolari e copriranno per intero i mesi di luglio e agosto. Fra le misure poste in campo dalle due Amministrazioni, un “telefono amico” e attività domiciliari compreso un programma di monitoraggio di “sorveglianza attiva”.

L’iniziativa sarà presentata martedì in conferenza stampa da Amedeo Bottaro, sindaco di Trani (comune capofila dell’Ambito), da Angelantonio Angarano, sindaco di Bisceglie, dal dirigente dell’Ambito territoriale sociale di Trani-Bisceglie, Alessandro Attolico, e dagli assessori al ramo dei due Enti (Patrizia Cormio e Roberta Rigante). Parteciperanno all’incontro con i giornalisti anche i referenti del servizio di pronto intervento sociale.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Vendevano mascherine cinesi senza indicazioni in italiano, nei guai due farmacie (una di Bisceglie)

Mille mascherine irregolari. È quanto hanno scoperto i carabinieri del Nas di Bari nell’ambito dei servizi sulla commercializzazione di dispositivi medici e di destinazione d’uso sanitario. Nel corso di controlli presso una farmacia di Bisceglie e un esercizio commerciale di Bari, gestito quest’ultimo da una cittadina di nazionalità cinese, i militari hanno constatato la presenza di migliaia […]

In Puglia cambiano le regole sulle registrazioni dei casi positivi Covid

“Con le nuove regole sulla gestione dei casi confermati covid introdotte dal Governo nazionale, i test antigenici rapidi effettuati in farmacia o nei laboratori privati della rete regionale SARS-CoV-2 e registrati sul sistema informativo regionale sono stati resi equivalenti ai tamponi molecolari, senza necessità di conferma ai fini della sorveglianza e della gestione dei casi […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: