Consiglio Comunale, Spina: «Le assunzioni di fine 2018 potrebbero essere tutte annullate»

«Graduatorie, Assunzioni e dipendenti comunali: consiglio comunale con l’ennesimo autogol di Angarano. Con calma e indicazioni specifiche delle norme di legge, ho evidenziato ad Angarano come le assunzioni effettuate a fine anno 2018 sono tutte viziate e potrebbero dare luogo a contratti di lavoro nulli, a causa della modificazione del fabbisogno del personale e del piano delle assunzioni adottato fuori dai termini di legge il 19 dicembre 2018.

Dopo il 30 novembre di ogni anno sono precluse dalla legge tutte le modifiche di programmazione, ma Angarano fece adottare la deliberazione di g.m. n359 del 19.12 2018, senza prima modificare (non potendolo fare per legge) il DUP (documento unico di programmazione) che ne è’ l’atto presupposto, la cui violazione rende nulla è inammissibile ogni variazione di programmazione. Peraltro, la fretta fece fare errori clamorosi e non fece assumere il preventivo parere dei revisori dei conti con ovvia conseguente invalidità della deliberazione. il piano delle assunzioni fu fatto senza modificare il fabbisogno del 2018 (fu creato un nuovo posto ad hoc) e, Infine , partecipo’ al voto l’assessore Rigante, in palese conflitto di interesse (per la presenza di suo marito nella graduatoria interessata dalla modifica adottata) con conseguente invalidità della deliberazione (una deliberazione successiva fu annullata per tale motivo ma fu dimenticato di annullare quella precedente n.359).

Per dare stabilità e certezza ai contratti di lavoro dei dipendenti assunti a capodanno 2018 e per evitare pesanti responsabilità agli autori di quel pasticcio deliberativo avevo chiesto ad Angarano di far convalidare e sanare (come hanno già fatto in altre circostanze) quell’atto radicalmente nullo e improduttivo di effetti, ma Angarano e co., quando parli di norme e rispetto delle regole, “non ci sentono bene”. Ho chiesto anche di sbloccare i fondi spettanti ai dipendenti e polizia municipale che sono in stato di agitazione sindacale , ma anche da questo orecchio Angarano non ci sente benissimo. Insomma, nessuna certezza, nessun diritto e nessuna regola !! Ma in questo far west amministrativo anche gli amici che Angarano favorisce (speriamo senza accorgersene) con le ripetute violazioni di legge potranno sentirsi garantiti nei loro diritti?».

Lo scrive il consigliere comunale Francesco Spina in una nota.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Carmela Minuto deve lasciare il seggio a Michele Boccardi, la decisione del Senato

Anna Carmela Minuto, senatrice di Forza Italia, dovrà lasciare il seggio a Michele Boccardi, eletto sempre in FI nel 2018 e mai proclamato per un presunto errore della Corte di appello di Bari. Lo ha deciso l’aula del Senato bocciando un odg a firma Raffaele Fantetti (Misto). “Prendo atto della decisione della Giunta delle elezioni […]

Boccia: «Senza Pd non c’è centrosinistra»

“Senza Partito democratico non c’è centrosinistra e non ci sarebbe tutto quello che abbiamo costruito in questi anni. Il Pd da solo non può farcela” ma “tutti gli altri senza il Pd non costruiscono una coalizione. Quindi avanti”. Lo ha detto Francesco Boccia, responsabile degli Enti locali del Pd ed ex ministro da Bari dove […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: