Giornata Sacrificio Lavoro italiano nel mondo, Angarano: «Ricordiamoci di quando eravamo immigrati»

«Oggi ricorre la Giornata del Sacrificio del lavoro Italiano nel mondo, istituita simbolicamente in memoria della tragedia di Marcinelle, in Belgio: l’8 agosto del 1956 morirono 256 minatori, dei quali 136 italiani. Ricordiamo quegli Uomini e tutti i nostri connazionali caduti sul lavoro in Italia e all’estero. Un particolare pensiero lo rivolgiamo ai cinque camerieri biscegliesi che il 22 marzo del 1974 morirono in un incendio che divampò nel ristorante dove lavoravano, a Gand, sempre in Belgio.
È doveroso, inoltre, riflettere sul fatto che negli anni della strage di Marcinelle eravamo noi gli immigrati, spesso emarginati, sfruttati, offesi. La storia dovrebbe insegnarci a non perpetrare le discriminazioni che abbiamo subito sulla nostra pelle, coltivando i valori del Rispetto, dell’Integrazione e della Solidarietà».

Lo scrive il sindaco Angarano sul suo profilo Fb.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Carmela Minuto deve lasciare il seggio a Michele Boccardi, la decisione del Senato

Anna Carmela Minuto, senatrice di Forza Italia, dovrà lasciare il seggio a Michele Boccardi, eletto sempre in FI nel 2018 e mai proclamato per un presunto errore della Corte di appello di Bari. Lo ha deciso l’aula del Senato bocciando un odg a firma Raffaele Fantetti (Misto). “Prendo atto della decisione della Giunta delle elezioni […]

Boccia: «Senza Pd non c’è centrosinistra»

“Senza Partito democratico non c’è centrosinistra e non ci sarebbe tutto quello che abbiamo costruito in questi anni. Il Pd da solo non può farcela” ma “tutti gli altri senza il Pd non costruiscono una coalizione. Quindi avanti”. Lo ha detto Francesco Boccia, responsabile degli Enti locali del Pd ed ex ministro da Bari dove […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: