Celebrazioni 500 anni duchessa, l’Associazione Lucrezia Borgia premia tre eccellenze

Si sono conclusi presso la sala convegni del Seminario Diocesano di Bisceglie, le celebrazioni in onore dei 500 anni della Duchessa Lucrezia Borgia.

La serata presentata in modo impeccabile dal DJ Mimmo Valente, ha visto la partecipazione e premiazione di tre eccellenze nel campo musicale e medico, quali il prof. Marco Misciagna, del prof. Luigi Santacroce e del prof. Angelo Vacca, ai quali è stato donato oltre agli attestati di riconoscimento, delle targhe sulle quali e’ stata raffigurata Lucrezia Borgia nelle vesti di Flora, in pietra di Trani, dell’ Artista Domenico Velletri.

 

L’ iniziativa è stata organizzata dall’ Associazione Osservatorio Nazionale Lucrezia Borgia, Duchessa di Bisceglie, presieduta da Antonio Speranza. Il meeting culturale, è stato patrocinato dai Comuni di Bisceglie e Ferrara, Provincia BAT, Regione Puglia Cultura e turismo e dall’Archeoclub d’Italia, sezione locale.

Le tre eccellenze, sono state premiate dal Sindaco Angelantonio Angarano, dall’ assessore alla cultura Tonia Spina, e dal Presidente Speranza, con l’ ausilio di Lucrezia Brattoli. Presenti alla cerimonia anche il presidente dell’ Archeoclub d’Italia, sezione di Bisceglie e direttore del Museo Etnografico, professor Luigi Palmiotti, il vice presidente della Provincia Pierpaolo Pedone, nonchè i soci dell’ Associazione della Duchessa, dell’ Archeoclub e del Club per l’ UNESCO di Bisceglie.

 

Prima di dare il via all’evento culturale, e’ stato mostrato un filmato sugli eventi svolti dall’ Osservatorio, culminato con la premiazione di numerosi professionisti che si sono distinti in svariati campi.

 

Il primo cittadino ha evidenziato come le celebrazioni di Lucrezia Borgia, siano coincise con i 500 anni della fondazione della chiesa del Monastero di San Luigi, ed ha ringraziato il presidente Speranza, per aver riportato l’ attenzione su Bisceglie, attravero una figura storica molto importante.

 

Quest’ultimo ha sintetizzato la storia della Duchessa Lucrezia Borgia, nata a Subiaco, il 18 Aprile 1480, e deceduta il 24 Giugno 1519 a Ferrara, figlia illegittima di Vannozza Cattanei e del Cardinale spagnolo Roderic Liancol de Borja, ( Rodrigo Borgia) divenuto in seguito Papa Alessandro VI, non esito’ ad usare sua figlia, in cambio di potere e denaro, facendola sposare prima con Giovanni Sforza conte di Pesaro, e annullandone poi le nozze, unendola in matrimonio con Alfonso d’ Aragona Duca di Bisceglie, con l’ obiettivo di impadronirsi del Ducato del Sud. Il giovane sposo venne pero’ ucciso, per creare altre alleanze con il terzo marito, Alfonso I d’ Este Duca di Ferrara.

 

A stupire con la sua viola, e’ stato il prof. Marco Misciagna, il suo talento e’ stato molto apprezzato dai presenti e dal Sindaco Angarano che lo ha successivamente premiato.

«La musica fa parte della nostra vita di tutti i giorni, e’ sufficiente accendere la radio e la tv, la troviamo ovunque –ha spiegato Misciagna-. Da bambino – ha asserito, -ho ricevuto in regalo da mio padre il violino, successivamente la mia passione mi ha portato a frequentare il conservatorio».

 

Nato nel 1984, si è diplomato a soli 15 anni in violino e viola, presso il conservatorio “N.Piccinni” di Bari con il massimo dei voti e menzione d’onore. In seguito ha conseguito il Diploma di perfezionamento presso l’ Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma con il massimo dei voti. In qualita’ di miglior allievo del Conservatorio e’ stato invitato dall’ ex Presidente della Repubblica Ciampi al Palazzo del Quirinale a Roma.

Considerato uno dei più virtuosi talenti della sua generazione, ex primo violino del famoso quartetto di Zagabria. Ha frequentato i corsi internazionali presso l’ Accademia Chigiana di Siena , conseguendo i diplomi d’onore e vincendo per ben due volte il “Premio Monte dei Paschi di Siena”

Nel 1999 si e’ imposto nella rassegna nazionale M. Benvenuti di Vittorio Veneto, ottenendo il primo premio assoluto, ed e’ stato invitato al concorso N.Paganini di Mosca , dove ha avuto l’ onore, unico italiano di suonare nelle prestigiose sale del Conservatorio Statale. Ha realizzato un CD prodotto dalla casa discografica DYNAMIC e sponsorizzato dal Lions Club. Attualmente e’ Professore di viola presso il Conservatorio Statale “ G.Da Venosa” di Potenza. Nel 2018 riceve dal vice Primo Ministro dell’ Ucraina, la medaglia d’Oro per la commemorazione del 150* Anniversario del Teatro dell’ Opera di Kiev ed e stato insignito del titolo di “ Visitante Distinguido” Artista Illustre della citta’ di Santiago de Cuba. E’ membro del Parlamento Culturale Europeo.

 

Premiato anche il professor Luigi Santacroce, ricercatore e prof. di Microbiologia clinica, laureato in medicina e chirurgia presso l’ Università degli Studi di Bari A.Moro giugno 1990 – 110/ 110 nella specializzazione in Cardiochirurgia, in chirurgia digestiva ed Endoscopia Digestiva Chirurgica, specialista equiparato in microbiologia e virologia a seguito di attivita’ professionale specifica presso la struttura SSN ( Servizio Sanitario Nazionale).

Autore di numerose pubblicazioni scientifiche e relazioni a congressi nazionali ed internazionali.

Partecipa a programmi di ricerca in collaborazione tra l’ Universita’ di Bari e le Universita’ di Sibiu, Timisoara e Tirgu Mures ( RO), con l’ Universta’ telematica Logos ( US – BR )

Presidente del comitato scientifico della ONG International Humanitarian Noble Academy ( IHUNA )

Membro della American Society for Clinical Laboratory Sciences ( ASCLS ) e della Australian and New Zeland Society of History of Medicine ( ANZSHM )

Direttore di corsi Master – Universita’ degli Studi di Bari A. Moro

Responsabile didattico del Corso di Laurea di Infermieristica – Universita’ degli Studi di Bari A. Moro presso la sede Bari Policlinico, e precedentemente presso la sede Taranto

La sua attivita’ clinico assistenziale, viene svolta presso l’ U.O.C. ( Unita’ Operativa Complessa ) di Microbiologia e Virologia del Policlico Consorziale di Bari.

Al termine del primo quinquiennio di attivita’, svolto negli ambiti della diagnostica microbiologica e tradizionale, ha ricevuto l’ incarico dal Direttore dell’ U.O.C. di Microbiologia e Virologia di responsabile della diagnostica sierologica delle infezioni da Salmonella, Listeria e Treponema Pallidum. Il professore ha sottolineato come l’ Universita’ di Bari, sia stata tra i primi ad insegnare anche in lingua inglese, consentendo una preparazione di alto livello, anche in altre lingue straniere.

 

Il professor Angelo Vacca immunologo tra le eccellenze dell’ Universita’ di Bari e della ricerca. Dal primo Gennaio del 2005, e’ direttore della U.O.C. di Immunologia Clinca e Allergologia.

Ha parlato sulle problematiche legate alla sanita’, dovuta alla carenza dei medici in Puglia, perche’ sono andati in pensione, un numero maggiore rispetto a coloro che si laureano.

 

Purtroppo le iscrizioni alla scuola di medicina sono a numero chiuso, a causa di una normativa ministeriale, per permettere a tutti gli studenti, di seguire le lezioni in aula, al contrario di quanto avveniva precedentemente a causa del loro numero eccessivo. Cio’ ha consentito una preparazione adeguata, i giovani medici, sono preparati professionalmente presso il Policlinico di Bari, dove imparano a riconoscere la diagnosi del paziente. La loro competenza professionale e’ riconosciuta anche all’ estero, dove pero’ emigrano perche’ trovano proposte allettanti, con stipendi maggiori, vitto e alloggio gratuito.

Per evitare cio’ e’ necessario essere competitivi, attraverso dei contratti a tempo indeterminato, ha spiegato il prof. Vacca, investendo anche nella ricerca, in modo che facciano ricerca nei laboratori.

 

Antonella Salerno

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

A Patrizia Lopopolo di Altheeis il Premio “Apulia Awards”

Martedì 30 novembre 2021, nella splendida e suggestiva cornice di Villa De Grecis a Bari, si è svolta la prima edizione di “Apulian Awards” – un premio dedicato agli Imprenditori che si sono distinti nell’anno in corso, in questa casa nel 2021. Un progetto destinato a divenire un appuntamento itinerante per l’intera Regione Puglia. Il […]

“Il Borgo del Natale” si inaugura a Bisceglie con una magica sorpresa

Il Natale è, tra tutte le feste, quella più amata ed attesa da grandi e piccini, quella che avvolge ed incanta con le sue luci, i suoi colori e il suo calore, in cui si riscopre il piacere dello stare insieme, della solidarietà e della condivisione. L’Associazione “Borgo Antico”, pronta ad annunciare un fitto calendario […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: