Fiducia Ministri, Francesco Boccia al quinto posto tra i componenti del Governo Conte

Fiducia Ministri, Francesco Boccia al quinto posto tra i componenti del Governo Conte

13 Febbraio 2020 0 Di ladiretta1993

Il governo Conte resta abbastanza basso negli indici di fiducia, ben lontano dai picchi raggiunti ai tempi di Salvini ministro che superava il 50%. Da segnalare l’uscita di Luigi Di Maio dalla top ten, nonostante il suo livello di popolarità sia di gran lunga il più alto fra tutti i ministri.

Questi sono sostanzialmente i responsi dell’ultimo monitoraggio “La fiducia dei ministri” realizzato su un campione di 800 persone da Euromedia Reasearch’, in collaborazione con Klaus Davi. I dati, aggiornati a gennaio 2020, vedono saldamente in testa alla classifica della fiducia Dario Franceschini (ministro dei Beni culturali e del Turismo) che totalizza un indice di fiducia del 38,9%, in lieve crescita rispetto all’ultimo resoconto risalente a ottobre 2019.

Lo segue, al 32,3%, Luciana Lamorgese (ministro degli Interni), che guadagna una posizione rispetto alla precedente rilevazione scalzando Sergio Costa (ministro dell’Ambiente), terzo col 28,5%. Deciso balzo in avanti per Roberto Speranza (ministro della Salute), quarto col 27,3%, che conquista ben 6 posizioni. Anche Francesco BOCCIA (ministro per gli Affari Regionali e Autonomie) fa un bel salto, passando dall’undicesima alla quinta piazza con una fiducia del 26,8%. In vistoso calo Alfonso Bonafede (ministro della Giustizia), sceso al sesto posto col 25,3% mentre Roberto Gualtieri (ministro dell’Economia) avanza di una posizione ottenendo il 24,8%.

Ottavo Lorenzo Guerini (ministro della Difesa) col 23,7% davanti a Teresa Bellanova (ministro delle Politiche Agricole), in calo di 4 posizioni col 23,3%, “penalizzata – secondo Klaus Davi – più che da una buona gestione del ministero, dal ruolo ‘polemico’ affidatole da Renzi nella narrazione politica”. Chiude la top ten Paola De Micheli (ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti), la quale avanza invece di 4 posti aumentando il suo indice di fiducia al 21,9%. Undicesimo Luigi Di Maio (ministro degli Affari Esteri) sceso al 21,2% ma con l’indice di popolarità nettamente più alto al 94,7%.