Assessore Naglieri: “Il mare di Bisceglie è in buona salute”

“È necessario un chiarimento sulla balneabilità delle acque di Bisceglie per sgomberare il campo da equivoci che possono danneggiare l’immagine della Città con risvolti economici che si riversano sul comparto turistico-ricettivo già duramente provato dall’emergenza Covid-19. Come emerge dall’ultimo bollettino dell’Arpa Puglia, in tutti i 9 tratti monitorati della nostra costa non vi è alcuna presenza né di Enterococchi intestinali né tantomeno di Escherichia Coli, il che testimonia il buono stato di salute delle nostre acque.

Nella nostra Città l’unica segnalazione è stata l’elevata presenza di ‘Ostreopsis Ovata’ (alga tossica) nel tratto denominato “500 metri a sud della fogna cittadina”, nei pressi della spiaggia di Ripalta. Il Sindaco ha per questo emesso un’ordinanza che ne vieta temporaneamente la balneazione. Tuttavia la situazione è in miglioramento anche in quel tratto. Come comunicato dall’Arpa Puglia al Comune, infatti, dall’analisi del campione prelevato il 4 agosto è emerso che la presenza di Ostreopsis Ovata in colonna d’acqua è di 196 cell/L, inferiore quindi a 30.000 cell/L, limite indicato dalle nuove linee guida pubblicate dal Ministero della Salute (ISS 14/19). Alla luce di questi dati si può affermare che il mare di Bisceglie goda di buona salute”. Lo dichiara l’assessore Gianni Naglieri.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Amendolagine (M5S): «Invece di pensare alla nascita di Gesù Bambino preoccupatevi del problema dei tamponi»

«Dopo aver provveduto ad anticipare la nascita del Bambin Gesù di un paio di ore, ora programmiamo l’anticipo della resurrezione di qualche giorno, così per Pasqua avremmo risolto questo grande dilemma! E intanto c’è ancora chi da giorni attende il tampone, chi, essendo positivo, non è stato ancora contattato per segnalare i contatti stretti, chi […]

Covid: Iss, la Puglia tra le 10 regioni ancora a rischio alto

Malgrado il rallentamento dell’epidemia 10 Regioni sono ancora “classificate a rischio Alto di una trasmissione di SARS-CoV-2”. E’ quanto rileva la bozza del report settimanale di monitoraggio di ministero della Salute e Iss. Si tratta di Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Fvg, Lombardia, Bolzano, Puglia, Sardegna e Toscana, cui si aggiunge la Calabria, giudicata “non valutabile” e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: