Regionali, riecco Nichi Vendola: «La destra? Rappresenta la preistoria»

Regionali, riecco Nichi Vendola: «La destra? Rappresenta la preistoria»

3 Settembre 2020 0 Di ladiretta1993

“Serve un pensiero alto rispetto a quello che la crisi economica e la crisi sanitaria ci hanno mandato a dire sulla necessità di ripensare le forme di convivenza, di mettere al centro la lotta contro le diseguaglianze, di fare della riconversione ecologica dell’economica uno dei punti di redenzione. Una pandemia globale ha svelato quante grottesche siano le filosofie sovraniste, avremmo bisogno di una politica che ci fa marciare verso futuro che è quello della convivenza pacifica e dei diritti delle persone”.

Lo ha affermato l’ex presidente della Regione Puglia Nichi Vendola a margine degli Stati generali della Cgil Puglia oggi a Bari. “Il centrosinistra ha fatto vivere la Puglia, l’ha fatta vivere nel mondo, l’ha fatta vivere nella speranza di centinaia di migliaia di giovani – ha proseguito – la destra rappresenta la preistoria, Fitto rappresenta la preistoria, una Puglia che non c’era”. “Fitto c’era, una ramificata rete di clientele c’era ma nessuna idea di futuro. Non c’era quella cosa che è diventata attrattiva in tutto il mondo, quella Puglia l’ha inventata il centrosinistra – ha aggiunto Vendola – spero che anche premiando le liste come Puglia Verde e Solidale, coloro che si battono per i diritti delle future generazioni, possa servire anche a correggere gli errori che ci sono stati in questi anni. Io non sono mai stato reticente, non ho mai taciuto, pero’ il centrosinistra è un’altra cosa. La destra in Puglia e’ un regalo al Nord secessionista, a Salvini- ha concluso – Fitto e’ volato dalle maglie di Moro alle maglie degli amici di Marine Le Pen, fa paura. Fitto e’ stato un nemico della Puglia”.