Assunzioni nella Asl della Bat: rinforzate le aree critiche

olo nelle ultime ore hanno sottoscritto un contratto con la Asl Bt 6 medici specializzati in igiene pubblica e 3 in anestesia e rianimatori, “ma le procedure concluse e in corso sono moltissime e riguardano tanto la dirigenza quanto il comparto”, dce Alessandro Delle Donne Direttore Generale Asl Bt. “Nonostante su molte categorie di professionisti abbiamo registriamo enormi difficoltà a reperire disponibilità all’assunzione e al servizio – continua Delle Donne – va sottolineato il numero dei dipendenti Asl che in questi mesi sono andati a rinforzare le attività ospedaliere e territoriali”.
Innanzitutto va sottolineato che sono stati stabilizzati tutti gli aventi diritto: 120 dipendenti in totale divisi tra dirigenti dell’area sanità, comparto del ruolo sanitario, comparto del ruolo amministrativo, tecnici, operatori socio-sanitari e autisti di ambulanza. Moltissime le procedure espletate per anatomia patologica. anestesia, cardiologia, chirurgia, chirurgia plastica, gastroenterologia, ginecologia. pronto soccorso, medicina interna, medicina trasfusionale nefrologia,neurochirurgia, neurologia, neuropsichiatria infantile, oftalmologia, oncologia, ortopedia, radiologia, urologia e biologia. Sono state già attivate 10 procedure per la nomina di Unità operative complesse ospedaliere. Sono in corso le procedure amministrative per l’assunzione su scala regionale di 65 collaboratori amministrativi a tempo determinato a cui si aggiungono altri avvisi pubblici per la la dirigenza e per il personale del comparto: proprio nei giorni scorsi si è chiusa la procedura per l’assunzione di 20 assistenti sanitari.
“Per l’emergenza Covid sono stati assunti 187 dipendenti – aggiunge Delle Donne – tra dirigenti medici, infermieri e operatori socio-sanitari. Spesso non riusciamo a completare il numero delle assunzioni previste per mancanza di disponibilità ma la nostra attenzione sul tema del personale è davvero costante. Per questo ringrazio tutta l’Area del Personale impegnata nel reclutamento e nella gestione del personale clinico, amministrativo e tecnico-professionale”. “In questi giorni concitati di riorganizzazione dei servizi derivante dalla attivazione del Covid Hospital di Bisceglie, dal blocco dei ricoveri programmati e dalla ridefinizione dei percorsi – precisa il Direttore Generale – stiamo naturalmente lavorando anche su una attenta e funzionale redistribuzione del personale in servizio in maniera tale da poter rinforzare le aree più critiche in termini di necessità di assistenza e di complessità. Questa è una grande battaglia che ci vede impegnati come squadra, le nostre forze sono nelle persone e nella flessibilità gestionale che deve essere in grado di rispondere all’emergenza senza mai dimenticare le altre patologie e tutte le necessità di assistenza di cui ci facciamo carico giornalmente”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Ponte Lama, limitazioni alla circolazione stradale fino all’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza

Il Sindaco di Bisceglie in data odierna ha firmato un’ordinanza per stabilire limitazioni alla circolazione stradale fino all’ultimazione dei lavori di messa in sicurezza e ristrutturazione del viadotto “Ponte Lama”, recentemente aggiudicati dal Comune di Bisceglie in seguito ad un finanziamento di 5.000.000 di euro ottenuto dal Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti. Di seguito […]

Diritti umani, dal Midu la solidarietà ai pazienti del Don Uva e alle loro famiglie

E’ vergognoso che in un paese civile succedono fatti vergognosi come quello che è successo all’Istituto Don Uva di Foggia per l’assistenza ad anziani disabili. Ancora una volta la nostra amata terra viene infangata in tutta Italia, a causa di 30 dipendenti sotto inchiesta che hanno usato violenza di ogni tipo sui fragili indifesi disabili, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: