A Bisceglie il Covid fa 86, tampone per corpo Polizia, al Cimitero si controllano gli ingressi

Il Sindaco di Bisceglie Angarano, ha fatto il punto sull’andamento dei contagi nella nostra Città. «I cittadini positivi -scrive- sono 86, mentre le persone in quarantena domiciliare a scopo precauzionale sono 166».
«Tutto il personale della Polizia Locale e della Ripartizione Tecnica -aggiunge- è stato sottoposto a tampone. Per questi ultimi attendiamo l’esito mentre tutti gli agenti di Polizia Locale sono risultati negativi al test rapido eccetto due, che si sono sottoposti a tampone molecolare. Attendiamo l’esito anche per loro».
Alla luce dei dati in crescita in tutta Italia e anche nel nostro territorio, è ancora più stringente l’obbligo di rispettare in maniera ferrea le ferole: innanzitutto indossare sempre la mascherina, rispettare il distanziamento sociale non formando assembramenti, igienizzare frequentemente le mani.
Ma è strettamente necessario osservare anche le raccomandazioni.
È il caso, per esempio, di evitare a priori situazioni in cui si possano registrare assembramenti. «A tal proposito –prosegue Angarano-, vi chiedo di non recarvi al cimitero nei giorni di maggiore affluenza. Abbiamo predisposto l’orario continuato dalle 7 alle 17 sino al 4 novembre proprio per dare a tutti la possibilità di salutare i propri cari in sicurezza.
Da domani sino al 2 novembre abbiamo inoltre predisposto un presidio di Polizia Locale, vigilanza privata e volontari di Protezione Civile che garantiranno un’organizzazione predisposta per scongiurare il rischio di assembramenti. Chiedo a tutti coloro che si recheranno al Camposanto, inoltre, di limitare il tempo della permanenza all’interno per dare a tutti la possibilità di accedervi in sicurezza».
Nella giornata di giovedì 29 c’è stata una riunione  del Centro operativo Comunale (Coc) per vagliare altre misure da attuare per contenere la diffusione del virus e cercare al contempo di non gravare oltremodo sull’economia già duramente provata. Ma ognuno deve fare la propria parte.
Il Sindaco consiglia la cittadinanza di cambiare abitudini: «non andiamo a fare spesa negli orari di punta, concentriamo gli acquisti, limitiamo le attività, per quanto possibile, all’essenziale. Lo abbiamo già fatto nella prima ondata: dobbiamo tornare a farlo, senza lockdown».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Coronavirus, in Puglia 1.419 nuovi positivi e 72 nuovi decessi

In Puglia, sono stati registrati 9.480 test per l’infezione da Sars-Cov-2 e sono stati registrati 1.419 casi positivi: 741 in provincia di Bari, 161 in provincia di Brindisi, 165 nella provincia Barletta Andria Trani, 106 in provincia di Foggia, 97 in provincia di Lecce, 135 in provincia di Taranto, 11 residenti fuori regione, 3 casi di […]

12 ore di lockdown per “BottegZone”, la singolare protesta del gruppo social biscegliese

Durante la giornata di venerdì 4 dicembre BottegZone sospenderà i gruppi social per dodici ore. Durante questo intervallo di tempo non saranno approvati post da parte dei moderatori. L’obiettivo della singolare iniziativa di protesta è quello di sensibilizzare tutti: «Il contagio non si ferma da solo», scrivono i responsabili del gruppo Social, «Troppe, troppe persone […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: