“Elios”, di Natale Buonarota

Elios si adagiò
sui prati della Trinacria.
Stanche le membra,
pesanti i calzari.
Aveva raggiunto ancora
l’Ovest del buio.
Percorso i cieli
accecati di luce.
Si adagiò
sui letti della Trinacria,
con i sette greggi
con le sette mandrie.
l’Ovest suonava il flauto di Pan,
nelle spire striscianti
nelle spore le note.
Elios fu il pentagramma vuoto
disegnato dal Mistral.
Io lo vidi da lontano.
Era lontano il fuoco,
ma mi riscaldo’ ancora,
l’ultima spora
posata sull’ape,
che ruppe il silenzio.

Natale Buonarota

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

“Soffione”, martedì 7 febbraio al Politeama Italia di Bisceglie l’anteprima del corto contro il cyberbullismo

Martedì 7 febbraio, in occasione della Giornata nazionale contro il bullismo ed il cyberbullismo, il cinema Politeama Italia di Bisceglie ospiterà l’anteprima del cortometraggio dal titolo “Soffione”. L’opera è diretta dal biscegliese Fabio Salerno (attore, al suo esordio alla regia, particolarmente sensibile ai temi di carattere sociale legati ai giovani) e Lucky Dario con la […]

Cultura. Sfida di Calcio a 5 per “Borghi più belli d’Italia”. 13 i comuni pugliesi che partecipano. Purtroppo non c’è Bisceglie

I Borghi più Belli d’Italia si sfideranno a calcio a 5 per conquistare la prima Coppa nazionale dedicata ai 335 piccoli centri del Paese appartenenti all’associazione dei Borghi più Belli d’Italia. L’evento è stato organizzato dalla TuttoEventi, con i patrocini dell’associazione Borghi più Belli d’Italia e del Centro sportivo italiano. La prima fase si svolgerà […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: