Spina: «Al Comune di Bisceglie dissesto o grande speculazione immobiliare?»

«La giunta Angarano decide di vendersi i gioielli di famiglia prima di andar via! Saranno venduti (per coprire i debiti del bilancio “gonfiato” o per speculazione ?) i locali e gli appartamenti più pregiati di proprietà comunale. Il locale in piazza V . Emanuele (oggi concesso in locazione all’Anfi), il locale di V. Monte San Michele (oggi locato all’unitre) e tanti appartamenti di pregio del centro storico che verranno, in piena crisi Covid, svenduti a prezzi stracciati ai soliti noti. Si vendono gli immobili in questo momento di crisi del mercato ? Angarano venderebbe gli immobili di propria proprietà in un momento in cui il mercato ha prezzi bassissimi? Operazione inevitabile per evitare il dissesto o la più grande operazione speculativa immobiliare che si ricordi a Bisceglie??? Noi non facevamo mutui come Angarano, ma compravamo immobili come l’area della stazione ferroviaria e i locali in via la Marina di fronte al monumento o come le quote della società Approdi. Bisceglie era ricca e in contanti comprava …oggi Angarano Svende !! Un’eredità che sta dilapidando e distruggendo con risorse che spariscono nel pozzo senza fondo del bilancio comunale!».

E’ quanto scrive il consigliere comunale Francesco Spina sui suoi profili social.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Nuovi ospedali, Amati: “Un combattimento. Andria e Nord barese attendono finanziamenti promessi per partire”

“Sui nuovi ospedali è sempre un combattimento. Quelli di Andria e del Nord barese non possono partire, l’uno per i lavori e l’altro per la progettazione, a causa della mancata erogazione dei finanziamenti già disponibili ma non ancora erogati. Quello di Maglie-Melpignano, invece, ha un ritardo nella consegna della progettazione di almeno un mese rispetto […]

PNRR, il Comune ottiene 855mila euro per nuove mense scolastiche

Il Comune di Bisceglie ha ottenuto un finanziamento PNRR di 855.000 euro per la realizzazione di nuove mense scolastiche alla scuola “Arc. Prof. Caputi”, in via XXV Aprile, e all’istituto scolastico in via Martiri di via Fani. Nello specifico, il nuovo immobile destinato a refettorio della scuola “Caputi”, dimensionato per un numero di 60 alunni […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: