Tari, Tosap e fitti. Confcommercio, a Bisceglie ristoratori e baristi chiedono aiuto

Una cinquantina di titolari di pubblici esercizi, bar e ristoranti di Bisceglie, chiedono l’aiuto del Sindaco Angelantonio Angarano e dell’intera Amministrazione Comunale per ciò che hanno vissuto, a partire dal lockdown fino ad arrivare alle restrizioni previste per i giorni da zona arancione e rossa. Ma anche per ciò che stanno continuando a vivere, vista l’incertezza e le restrizioni. Molti hanno abbassato le saracinesche perché lavorare a giorni alterni non era e non è possibile, altri hanno tenuto le proprie attività aperte ma hanno visto il proprio giro d’affari ridursi drasticamente. A risentirne naturalmente non solo i diretti interessati ma anche tutto l’indotto.

 

L’incontro, tenutosi in data odierna con una qualificata presenza di operatori del settore, si è concretizzato nella presentazione di un’istanza finalizzata a richiedere l’impegno economico dell’amministrazione per l’esenzione della Tari, la tassa sui rifiuti per tutto il periodo di chiusura delle proprie attività, per un contributo per le spese di fitto ed il pagamento delle utenze (che bisogna onorare a prescindere dagli incassi) e per l’esenzione della Tosap, la tassa di occupazione suolo pubblico, per tutto il 2021. Si tratta di alcune tra le vaie richieste che sono state sviluppate e discusse.

 

“Siamo impegnati instancabilmente e su tutti i fronti per cercare di trovare tutte le soluzioni possibili per superare la crisi in cui l’intero settore è precipitato, tra i più penalizzati dall’inizio della pandemia e ancora negli ultimi provvedimenti. Si pensi al fatto, per esempio, che il 7 e l’8 gennaio siamo zona gialla mentre tra 48 ore, nel weekend, torneremo arancione”, spiega Katia Todisco presente all’incontro in rappresentanza di Confcommercio Bisceglie. “Così programmare e lavorare diventa davvero complicato. Servono aiuti e ulteriori forme di ristoro”.

 

“Partiamo da Bisceglie con queste tre e chiare proposte che per conto della categoria stiamo portando all’attenzione dell’Amministrazione Comunale” affermano i partecipanti che non intendono fermarsi perché è loro intenzione quella di coinvolgere anche i colleghi dei comuni limitrofi per poi coinvolgere le istituzioni regionali e il prefetto Maurizio Valiante, al fine di estendere alla porzione più ampia possibile di territorio queste opportunità; i comuni che possono devono aiutare il comparto che contribuisce in maniera importante all’economia e allo sviluppo urbano.

“Non è più accettabile che i pubblici esercizi, insieme a pochi altri settori, siano i soli a farsi carico dell’azione di contrasto alla pandemia. È indubbio che per uscire da questa crisi ci sia bisogno del contributo di tutti, ma proprio per questo non si può imputare sulle spalle sempre delle stesse categorie il peso del contenimento della pandemia, affossando nel frattempo un settore strategico per l’economia del Paese e per la vita quotidiana delle persone. Lo abbiamo detto e lo ripetiamo con convinzione: nessuno si salva da solo, conclude Leo Carriera, direttore Confcommercio Bari-Bat.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Dieci candeline per la ditta Marchese La Stampa Di Classe

La ditta Marchese La Stampa Di Classe nasce il 31 luglio 2011, in via Alcide De Gasperi 92 a Bisceglie, con obiettivo principale la fornitura di una vasta gamma di servizi rivolti alla comunicazione. “Sono stati 10 ANNI di obiettivi mirati, scelte e cambiamenti talvolta audaci. L’anniversario che ci vedrà protagonisti nel 2021 è solo una tappa […]

Stop a pesce fresco, scatta fermo pesca

Stop al pesce fresco a tavola per l’avvio del fermo pesca che porta al blocco delle attività della flotta italiana lungo l’Adriatico. A darne notizia è Coldiretti Impresapesca in occasione dell’avvio del provvedimento che dal 31 luglio bloccherà le attività dei pescherecci dal Friuli Venezia Giulia al Veneto, dall’Emilia Romagna fino a parte delle Marche […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: