Igiene Urbana, Amendolagine (M5S): «Angarano da Marte? E’ un mese che aspettiamo chiarimenti sull’appalto»

Caro Sindaco, a proposito di igiene urbana… abbiamo depositato un mese fa un’interrogazione sull’appalto del servizio di raccolta rifiuti e aspettiamo ancora oggi le sue risposte a queste domande:

–  dato che la giustizia amministrativa (TAR Piemonte e Consiglio di Stato) e altre Amministrazioni pubbliche (Comune di Caserta) per altre procedure analoghe in altri Comuni hanno rilevato l’insussistenza dei requisiti speciali e generali di appalto di Aimeri Ambiente, socio unico di Energetikambiente, sono stati verificati dal Comune di Bisceglie i requisiti di appalto in sede di aggiudicazione della gara ad Energetikambiente?

–  qualora il Comune non avesse  verificato i requisiti, l’Amministrazione intende promuovere un’ulteriore fase istruttoria a garanzia dei profili di legittimità e liceità dell’aggiudicazione della procedura di gara?

–   qual è la posizione antimafia di Energetikambiente visto che la richiesta di iscrizione della stessa nella whitelist della prefettura di Milano risulta essere “in aggiornamento” dal 2016 e che le certificazioni antimafia hanno durata annuale?

–  l’Amministrazione ritiene, alla luce delle nostre segnalazioni, se i requisiti di appalto non dovessero sussistere, ai sensi dell’art. 108 comma 2 del Codice degli appalti, di valutare l’opportunità di risolvere il contratto con la RTI Energetikambiente (Società a socio unico Aimeri Ambiente)-Pianeta Ambiente?

Ricordiamo al Sindaco e all’Amministrazione che prima di sventolare trasparenza ed efficienza del servizio bisognerebbe sgombrare il campo dalle numerose ombre che sull’appalto si adombrano oggi. E ricordiamo anche che Energetikambiente è consorziata con Pianeta Ambiente nel Consorzio Ambiente 2.0, quel soggetto giuridico che la stessa giustizia amministrativa ha riconosciuto non possedere i requisiti d’appalto e che nonostante tutto ha gestito il vecchio servizio di igiene urbana godendo di numerose proroghe “targate Angarano”.

Risponda nel merito a queste domande, lo faccia in Consiglio al più presto, diradi le ombre e poi ci confronteremo anche sullo stato di pulizia della città. Le diciamo soltanto che sventolare successi su questo fronte significa vivere su Marte. Ritorni sulla terra!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Bisceglie d’Amare: un’estate senza la fontana in via della Libertà?

Marco Di Leo, a nome del movimento civico “Bisceglie d’Amare” riporta la PEC inoltrata al Sindaco Angelantonio Angarano, inerente l’annoso problema riguardante la fontana pubblica di Via della Libertà. Ringrazia chi gli ha segnalato il problema e si augura di suscitare l’interesse della collettività biscegliese.   «Preg.mo Sindaco, Le scrivo per segnalarLe un disservizio di […]

Spina: «Con sistematicità Angarano ignora le istanze delle associazioni biscegliesi»

«Presentato interrogazione consiliare per la tutela dei soci di Roma Intangibile e per la difesa di un principio di legge e di sana amministrazione qual è quello dell’obbligo di rispondere con un si o con un no alle istanze dei cittadini e delle associazioni. Nel caso specifico ho chiesto con interrogazione consiliare: “Che fine ha […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: