8 marzo, l’Anpi Bisceglie al Liceo Scientifico “Da Vinci”

Quest’anno la giornata internazionale dei diritti delle donne l’abbiamo trascorsa con il liceo scientifico L. Da Vinci di Bisceglie, l’assessorato e la commissione alle pari opportunità con l’assessora Roberta Rigante e la staffetta partigiana Luciana Romoli. Le conclusioni sono state del prof. Roberto Tarantino presidente dell’Anpi provinciale Bat.
Rosalba D’addato, per la sezione dell’Anpi di Bisceglie, ha coadiuvato la giornata che si è da subito rivelata ricca di emozioni. La testimonianza di Luciana Romoli, nome di battaglia Luce –  ha chiesto ai ragazzi di essere chiamata “nonna Luce” – ha creato un clima cordiale e molto intenso. Quando, incalzata dapprima dalle domande dell’assessora e poi dai ragazzi, ci ha narrato i suoi stati d’animo e le sue paure per quello che aveva vissuto più di 77 anni fa, l’emozione traspirava da ogni poro. È stata davvero unica la possibilità di chiedere a questa partigiana e donna le sue considerazioni e quello che ha rappresentato il suo lottare per le libertà. Ha ricordato a tutti, e non solo ai numerosissimi ragazzi collegati, che le libertà e le conquiste democratiche sancite dalla Costituzione non sono state frutto di una donazione ma la giusta ricompensa per anni di lotte e sacrifici, compiuti da chi ci ha preceduto e morto per questi nostri valori.
La vibrante voce di nonna Luce è stata captata molto bene anche a distanza e l’insegnamento di questa donna, nella giornata di oggi, ci è sembrato il miglior augurio per tutte le studentesse che hanno ascoltato le sue parole.
Ringrazio quindi l’assessora Rigante (che ha portato anche i saluti del nostro primo cittadino) per aver stimolato la ricca testimonianza, e la dirigente scolastica del liceo Da Vinci, prof.ssa Rosa Favale, per la sua disponibilità e sensibilità verso questi valori fondanti della nostra democrazia. Ringrazio anche il prof. Franco Papagni per il coinvolgimento, il coordinamento e l’abilità nel tenere più di 170 studenti connessi su due piattaforme in contemporanea e nel consentire ai ragazzi di poter porre le domande in diretta.
Nelle conclusioni il presidente Tarantino citava tre partigiane biscegliesi che hanno partecipato alla liberazione di Roma nella brigata Bandiera Rossa il 4 Giugno del 1944: Di Benedetto Pasqualina, nata a Bisceglie il 4 maggio del 1921; Di Corato Lucia, nata a Bisceglie il 28 aprile 1904 e Di Benedetto Popa, nata a Bisceglie il 22 febbraio 1895.
Sono più di 100 i partigiani e gli internati militari biscegliesi che hanno pagato, la maggior parte con la loro vita, la conquista della libertà e la cacciata dei nazifascisti.
Ma il nostro impegno continua… Come sottolineato da Rosalba D’Addato, è possibile recarsi presso l’ufficio demografico del nostro Comune e firmare la petizione per il progetto di legge d’iniziativa popolare: “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti” (Lun-Mer-Ven dalle 9.00 alle 11.00 e il Martedi dalle 15.00 alle 16.30) . Si potrà firmare sino al 31 Marzo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La Festa della Parrocchia Misericordia senza processione e messe di quartiere

La Parrocchia Santa Maria Misericordia si prepara a vivere la sua fiera parrocchiale, seppur senza processione e messe di quartiere. E’ stato diffuso il programma dei prossimi appuntamenti (che riportiamo in foto sotto quest’articolo). Chi volesse offrire la propria offerta a devozione della Madonna, può rivolgersi ai sacerdoti in parrocchia.  

Covid, i sindacati chiedono ad Emiliano di chiudere tutti i negozi il 25 aprile e il Primo Maggio

In Puglia le attività commerciali, comprese quelle addette alla vendita di alimentari, siano chiuse con ordinanza regionale sia il 25 aprile che l’1 maggio. E’ la richiesta che al governatore della Puglia, Michele Emiliano, hanno fatto i vertici regionali Cgil, Cisl e Uil insieme alle rispettive federazioni di categoria. I sindacati temono che “l’apertura possa […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: