Confesercenti Puglia, zona rossa disastro annunciato

“L’ingresso in zona rossa per l’aumento dei contagi da Covid e la chiusura di molte attività commerciali è un disastro annunciato: non sono i negozi a produrre e diffondere i contagi, ma i trasporti e le scuole. I commercianti subiscono questa situazione e per questo vanno sostenuti con i ristori che non saranno mai troppi, se arriveranno. E i livelli di consumo pre-pandemia saranno ripristinati non prima del 2024”. Lo sottolinea Benny Campobasso, presidente di Confesercenti di Puglia, riferendo che “l’ultimo report di Confesercenti denuncia che oltre quattromila aziende pugliesi sono a rischio chiusura: con le nuove misure restrittive, quel numero è sicuramente destinato a crescere, è difficile fare previsioni adesso, vedremo tra due-tre mesi”. Confesercenti è convinta che “la lenta ripresa delle attività farebbe tornare alla normalità il commercio, mentre l’altalena stop and go è un massacro economico”.

Ci sono “aziende della ristorazione, della filiera turistica e del commercio della moda, che rappresentano il 90percento delle 380mila aziende del nostro terziario, completamente ferme da mesi e senza ristori”. “Sicuramente – prosegue Campobasso – i flussi turistici saranno di prossimità e si perderà una importante fetta di mercato straniero che con impegno e sacrifici avevamo conquistata negli ultimi anni”. Quanto al “commercio online nell’anno del Covid, che ha raggiunto il 40% raddoppiando il dato del 2019”, per Confesercenti “favorisce i grandi gruppi e non lascia risorse sul territorio. Tuttavia, molti esercizi di prossimità si sono organizzati per il commercio online, il quale sfortunatamente non può essere esteso a tutte le categorie”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Storie di discriminazione e di omotransfobia, le racconta Antonia Monopoli

Nella Giornata internazionale contro l’omofobia, la bifobia e la transfobia celebratasi ieri, si sono narrate storie di ordinaria discriminazione. Come quella che ha subito in numerose circostanze Antonia Monopoli, biscegliese residente a Milano, attivista, scrittrice e responsabile dello sportello trans di Ala Milano Onlus. «La storia di Antonia parte da Bisceglie, in Puglia, dove lei è […]

Ponte Lama, c’è la convenzione tra Mit e Regione Puglia per i lavori di messa in sicurezza

La Giunta regionale pugliese ha approvato lo schema di convenzione tra Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e Regione Puglia riguardante la “Messa in sicurezza del ponte su Lama Paterna nel comune di Bisceglie”, per un finanziamento di 5 milioni di euro e che vede come soggetto attuatore il Comune di Bisceglie. Il progetto […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: