Sulla 165 appuntamento in Tribunale. Pro Natura e Amendolagine (M5S) si costituiscono al Tar

Sarà il Tribunale Amministrativo Regionale ad esprimersi sul piano di lottizzazione della maglia 165. L’associazione “Pro Natura Bisceglie – Ripalta Area Protetta” (tramite il suo presidente, il biologo Mauro Sasso) e il consigliere comunale Enzo Amendolagine si sono costituiti al TAR, dopo che uno dei proprietari lottizzanti si era opposto al ricorso straordinario presentato al Capo dello Stato, chiedendone la trasposizione al Tribunale Amministrativo Regionale. Anche il Comune di Bisceglie si è costituito in giudizio.

La costituzione al TAR dell’Associazione e del consigliere Amendolagine è stata possibile grazie all’impegno del comitato spontaneo “Bisceglie 165: SÌ al parco sul mare, NO al cemento” che ha promosso una raccolta fondi. Sono stati raccolti oltre 1500 euro e nelle prossime settimane saranno organizzate ulteriori iniziative per raccogliere le somme mancanti da  destinare ad un fondo di 3.000 euro, ritenuto prudenzialmente necessario per reggere il giudizio amministrativo.

Generosa, anche in queste settimane, è stata la risposta dei cittadini che hanno continuato a sostenere questa iniziativa e con il loro supporto hanno permesso che la Giustizia Amministrativa possa esprimersi nel merito del ricorso: in particolare, sul rispetto della normativa paesaggistica e sul regolare espletamento delle procedure amministrative nella approvazione della lottizzazione da parte del Comune di Bisceglie.

Per una più articolata esposizione dei motivi del ricorso, il Comitato spontaneo preannuncia una conferenza online che si terrà sabato 27 marzo, le cui modalità di svolgimento saranno rese pubbliche nei prossimi giorni. In quell’occasione saranno approfondite alcune questioni come, ad esempio, la particolare circostanza per cui – nonostante il parere in tal senso della Soprintendenza – non si sia proceduto per questo piano di lottizzazione alla Valutazione Ambientale Strategica, nonostante l’area interessata sia prospiciente la costa, di valore paesaggistico e confinante con l’Oasi protetta di Pantano Ripalta.

Firmato
Pro Natura Associazione Ripalta Area Protetta
Pippo Acquaviva
Enzo Amendolagine
Grazia Amoruso
Vincenzo Arena
Giuseppe Cappelletti
Antonio Consiglio
Giovanni La Notte
Martino Liuzzi
Gennaro Papagni
Mauro Sasso
Enzo Sciascia

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Covid: in Puglia 3 morti e 112 positivi, l’1,5% dei test

Su 7650 test per l’infezione da Covid-19 oggi in Puglia sono stati registrati 112 casi positivi (con un tasso di positività dell’1,5%): 17 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 4 nella provincia BAT, 27 in provincia di Foggia, 16 in provincia di Lecce, 42 in provincia di Taranto, 2 casi di residenti […]

Covid. Bari, morto 54enne a 20 giorni dal vaccino: colpito da trombosi venosa e poi da ischemia cerebrale

Sono stati espiantati e donati gli organi dell’uomo di 54 anni morto ieri nel Policlinico di Bari dopo una ischemia verificatasi nei giorni precedenti. Originario di Roma ma residente nella provincia di Bari lo scorso 26 maggio si era vaccinato in Puglia con Janssen. Dopo alcuni giorni era risultato affetto da trombosi venosa, si era […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: