L’imprenditrice Brattoli dona uova e pastiere di Gianni Ventura al personale sanitario di Bisceglie e di Molfetta

Nella giornata di sabato 27 marzo, anche grazie alla disponibilità del dirigente medico dott. Andrea Sinigaglia, sono state donate a Bisceglie uova e pastiere per regalare un sorriso e alleggerire il clima così pesante in ambito sanitario, vista la gravità della situazione. La firma del  ringraziamento porta il nome di Stefania Brattoli, giovane imprenditrice del settore della ristorazione. Ha così omaggiato medici e personale sanitario dell’Ospedale Don Tonino Bello di Molfetta e dell’Ospedale Vittorio Emanuele di Bisceglie, con  uova e pastiere in vista dell’appuntamento pasquale.

A creare le centinaia di uova, più le due mega uova da cinque chili donate e le tantissime pastiere consegnate ai sanitari, è stato il maestro pasticciere e cioccolatiere Gianni Ventura.

Al dirigente medico molfettese, così come era avvenuto a Bisceglie, è stata consegnata da parte della Brattoli una targa di ringraziamento per l’impegno, l’abnegazione, il sacrificio compiuto da un anno a questa parte, dal personale medico impegnato in questa importante battaglia sul fronte della salute.

Subito dopo è stata anche data lettura di una lettera di ringraziamento in cui si spiegava il perché dell’omaggio dell’uovo, simbolo di rinascita e primavera. Una rinascita che, si spera, possa avvenire presto. È seguita una preghiera per tutte le vittime del Covid19.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La Festa della Parrocchia Misericordia senza processione e messe di quartiere

La Parrocchia Santa Maria Misericordia si prepara a vivere la sua fiera parrocchiale, seppur senza processione e messe di quartiere. E’ stato diffuso il programma dei prossimi appuntamenti (che riportiamo in foto sotto quest’articolo). Chi volesse offrire la propria offerta a devozione della Madonna, può rivolgersi ai sacerdoti in parrocchia.  

Covid, i sindacati chiedono ad Emiliano di chiudere tutti i negozi il 25 aprile e il Primo Maggio

In Puglia le attività commerciali, comprese quelle addette alla vendita di alimentari, siano chiuse con ordinanza regionale sia il 25 aprile che l’1 maggio. E’ la richiesta che al governatore della Puglia, Michele Emiliano, hanno fatto i vertici regionali Cgil, Cisl e Uil insieme alle rispettive federazioni di categoria. I sindacati temono che “l’apertura possa […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: