Controlli a tappeto su rispetto misure anti Covid. Tra Bari e Bat impegnati 400 Carabinieri

Il giorno di Pasqua ha visto impegnati, nelle prime ore della giornata, nelle province di Bari e Bat più di 400 miliari dell’Arma dei carabinieri i quali, capillarmente sul territorio, hanno garantito la sicurezza alla cittadinanza, e il rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus Covid-19.Numerosi i controlli effettuati e tuttora in corso, fino al termine della giornata, che hanno consentito, comunque, di apprezzare, sottolineano i militari, “il generale senso civico dimostrato dalla popolazione barese e della provincia Bat, nel rispettare le disposizioni di legge in un così gravoso momento storico”. Anche oggi determinante è stato l’impiego di due elicotteri, aspetti, questi, che hanno integrato e supportato l’azione delle pattuglie sul terreno.

I controlli per il contenimento alla diffusione del Covid-19, ma anche attività di contrasto alla criminalità, svolti nella vigilia pasquale, per i quali vi è stato uno spiegamento di 160 militari, con utilizzo di 70 veicoli, supportati nel capoluogo barese da militari dell’Esercito Italiano, hanno portato a controllare 458 mezzi, 770 persone, 14 esercizi pubblici. Contestate 81 violazioni al Dpcm. Due persone sono state denunciate in stato di libertà (una nella provincia di Bari ed una nella provincia Bat) per l’inosservanza del divieto assoluto di allontanarsi dalla propria abitazione perché in quarantena a causa della positività al Covid-19; 9 le persone segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo per uso di sostanza stupefacente; una persona arrestata, un 34enne di origine albanese e residente in Italia, per maltrattamenti in famiglia e rapina. I controlli, oltre a essere attivi nell’intera giornata pasquale, saranno più incisivi soprattutto nella mattinata della Pasquetta al fine di prevenire l’esodo per eventuali gite fuori porta.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Minacce a testimoni, condanne definitive per due ex pm Trani

Sono diventate definitive, dopo che la Cassazione ha rigettato i ricorsi della difesa, le condanne per due ex pm del Tribunale di Trani, Michele Ruggiero e Alessandro Pesce, rispettivamente alla pena di 6 mesi e a 4 mesi di reclusione per concorso in tentata violenza privata. Ora i due magistrati sono in servizio come sostituti […]

La storia di Vincenzo: ecco come mi hanno soccorso e curato il Servizio 118 e Ortopedia dell’Asl BAT

È l’ennesima prova, la dimostrazione tangibile, che la buona sanità, ad accompagnare ogni giorno la vita di ognuno, è improntata nella dedizione di tanti operatori sanitari che quotidianamente, con sacrificio, passione e professionalità svolgono il proprio lavoro senza clamori, anche al netto delle difficili condizioni degli ultimi tre lustri, in particolare in Puglia. Oggi raccontiamo […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: