Green pass: Cgil Puglia, non pretesto per lavoratori a casa

“Dobbiamo spingere tutti i lavoratori a vaccinarsi, perché è l’unica strada per uscire dalla pandemia. Ma senza obbligo vaccinale, il green pass non può essere lo strumento per lasciare a casa i lavoratori”. Lo dichiara in una nota il segretario generale della Cgil Puglia, Pino Gesmundo, replicando alle recenti dichiarazioni del presidente di Confindustria Puglia sulla estensione del green pass nelle aziende.

“C’è una insana voglia e fretta di punire i lavoratori – dice Gesmundo – quando ad aprile scorso, durante il lockdown, senza vaccino e senza green pass, non c’era imprenditore che non affermasse che si potevano contemperare le esigenze di produzione con livelli adeguati di sicurezza”. Con l’obbligo del green pass sui luoghi di lavoro, pubblici e privati, “la richiesta delle organizzazioni confederali al Governo è stata quella di rendere gratuiti, almeno in una fase transitoria, i tamponi”. Rispondendo alle “minacce di licenziamento o di penalità sulla retribuzione”, Gesmundo replica: “Sfidiamo Confindustria e altre organizzazioni produttive a concedere ore extra per assemblee da tenere anche insieme, durante le quali spiegare ai lavoratori dubbiosi la necessità di ricorrere al vaccino per tutelare se stessi e i propri cari”.

“L’obiettivo finale – conclude – deve essere questo, non ricorrere alla pandemia e al green pass magari per ristrutturare le aziende a danno della forza lavoro”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Danza, parla un insegnante di Bisceglie: «Ho sentito Antonio Caggianelli lunedì sera, era in ansia»

“Ci siamo sentiti l’ultima volta lunedì sera al telefono per salutarci: mi disse che era un po’ in ansia, ma non so perché. Vorrei che lì non ci fosse andato”. Così a LaPresse l’insegnante di danza e direttrice artistica della scuola ‘New Dance Accademy’ di Bisceglie (Bari), Grazia Di Pinto, in cui insegnava Antonio Caggianelli, 33 anni, […]

Pesca. Pronto il “Progetto Gambero Bianco”. Bisceglie tra le città coinvolte

Dare vita a un percorso che sia sostenibile a livello ambientale e socio – economico per la pesca del gambero bianco è l’obiettivo del piano di azione per il miglioramento della pesca prodotto ittico nel mare Adriatico meridionale secondo lo standard di pesca sostenibile Marine stewardship council (Msc)e realizzato con il progetto ‘Fip gambero bianco’ […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: