Fisco. Ricchiuti (FdI): pagamento rate entro 30/11 è calcio in faccia ad autonomi

“Come può il governo Draghi dare un calcio in faccia a centinaia di migliaia di lavoratori autonomi che sono a terra e che chiedono una mano per rialzarsi? Chiedere alle Partite Iva, alle piccole imprese, agli artigiani, agli agenti di commercio, agli ambulanti che stentano ancora a ripartire di pagare entro il 30 novembre le rate accumulate in 2 anni di rottamazione e saldo e stralcio, oltre le tasse correnti, è vergognoso. E poi parlano con ipocrisia di rappacificazione nazionale. Con le parole di concordia sbandierate in tv pensano di mettersi la coscienza a posto?”.

Lo dichiara Lino Ricchiuti, viceresponsabile del Dipartimenti Imprese e Mondi produttivi di Fratelli d’Italia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Emergenza alimentare, Spina: «Escluse molte famiglie bisognose»

«Si corregga il bando per l’emergenza alimentare e si tutelino le persone più fragili senza dare priorità a chi risulta detentore di regolare contratto di locazione o mutuatario con garanzie economiche più solide. Nei giorni di festa viene spontaneo il pensiero a coloro che si trovano in situazioni di difficoltà. Almeno quelle di natura economica […]

Elezioni Regionali, altro colpo di scena: il Consiglio di Stato congela la surroga dei nuovi eletti

Il Consiglio di Stato ha sospeso l’efficacia dei provvedimenti con i quali il 1 dicembre scorso, a un anno dalle elezioni regionali in Puglia, il Tar aveva ridisegnato il Consiglio regionale, stabilendo che al posto di Mario Pendinelli (Popolari con Emiliano) e Peppino Longo (Con), sarebbero entrati in Consiglio Antonio Paolo Scalera (La Puglia Domani) […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: