Ospedali in affanno, la Fials chiede avvio procedure proroga contratti prossimi a scadenza del personale sanitario

Con  Gazzetta Ufficiale n.305 del 24/12/2021, è stato pubblicato il Decreto Legge 24 dicembre 2021, n.221 recante la “Proroga dello stato di emergenza nazionale e ulteriori misure per il contenimento della diffusione dell’epidemia da Covid’19”.

Considerato il rischio sanitario connesso al protrarsi della diffusione degli agenti virali da COVID-19, lo stato di emergenza dichiarato con deliberazione del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020 e’ ulteriormente prorogato fino al 31 marzo 2022.

In riferimento a quanto su riportato l’ Organizazzione Sindacale FIALS Bat guidata da Angelo Somma e Sergio Di Liddo chiede alla Asl di avviare con massima urgenza le procedure di proroga dei contratti per tutto il personale a tempo determinato in servizio nella ASL BT, in particolar modo di quello del personale di supporto con la qualifica di O.S.S. considerato l’imminente scadenza al 15 Gennaio C.M.

Se ciò non avvenisse saranno gravi, e inevitabili le conseguenze che scaturirebbero a partire dai prossimi giorni, in caso di mancata proroga dei circa 90 Operatori Socio Sanitari.

Inevitabile sarà l’aumento delle criticità nel poter garantire la regolare turnazione di detto personale e quindi l’impossibilità nel continuare ad erogare tutte le attività assistenziali “minime” nelle corsie di tutti i presidi ospedalieri della ASL BT; non di meno la garanzia dell’aumento di posti letto Covid che la stessa Regione richiede per il Presidio “Covid” di Bisceglie.

Gia oggi il personale attualmente in servizio è gravato da una incredibile mole di lavoro, con turni massacranti, e al di fuori delle norme contrattuali che non consentono nemmeno il riposo dopo il turno di notte, spesso gli operatori socio sanitari per garantire la continua assistenza ai pazienti sono costretti a restare bardati con le tute ANTICOVID per quasi tutto il turno di servizio  senza poter né bere e né andare in bagno.

La Fials chiede inoltre in considerazione della imminente approvazione del nuovo      piano dei fabbisogni di personale “triennio 2020/2022” una nuova Ricognizione del personale in possesso dei requisiti e avente diritto alla stabilizzazione, in modo da mettere in atto per tempo tutte le procedure in grado di integrare questo personale formato ed ormai integrato presso le  UU.OO. della Asl Bt, in modo da garantire una erogazione costante dei servizi assistenziali ed il rispetto dei più volte richiamati Livelli Essenziali di Assistenza (LEA).

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Allerta meteo fino alle ore 20 del 26 settembre per precipitazioni e vento

La Sezione Protezione Civile della Regione Puglia ha diramato, con il messaggio di N° 2 del 25.09.2022, lo stato di allerta meteo arancione sul settore della Puglia centrale Adriatica, in cui è compresa Bisceglie, dalle ore 00:00 di lunedì 26 settembre per le successive 20 ore, quindi fino alle ore 20 di lunedì 26 settembre. Sono attese precipitazioni: da […]

Situazione economica e sociale nella Bat, Valente: “Subito politiche di sviluppo”

Bene l’export, il 2021 e la prima metà del 2022 hanno presentato per la Bat dati interessanti di crescita (+6,4% nel 2021 rispetto al 2019, l’anno pre pandemia, e + 27% nel primo semestre 2022). Cresce anche il principale comparto manifatturiero, il tessile-abbigliamento-calzaturiero, che rappresenta oltre la metà dell’export provinciale, esattamente il 55%: dopo aver […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: