Angarano ci riprova: «Risistemate le staccionate a Ripalta»

«Stamattina stiamo risistemando nuovamente le staccionate lungo il percorso ciclopedonale di Ripalta che avevamo già aggiustato ma che incivili di turno avevano già provveduto a danneggiare in alcuni punti.
Così mentre qualche ignorantello si diverte a distruggere i beni comuni  noi ci impegniamo a difendere la nostra bellezza e il nostro magnifico patrimonio paesaggistico… 
Il sopralluogo, infatti, è stato anche l’occasione per ammirare lo splendido scenario, il panorama mozzafiato tra terra e mare che regala il sentiero verso Ripalta. E ha rafforzato ancor di più la nostra motivazione: gli incivili non l’avranno mai vinta, non ci arrenderemo mai.
Un ringraziamento all’azienda che, appresa la notizia dell’atto di vandalismo, si è messa subito a disposizione con sensibilità e senza pretendere nulla in cambio».
Lo scrive il Sindaco Angarano nei suoi profili social.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pesca, Angarano: “Emergenza sociale, fronte comune per sostenere diritti lavoratori”

Ieri mattina una delegazione del comparto ittico delle Marinerie di Molfetta, Bisceglie e Trani, nel corso della manifestazione convocata dalla Uila Puglia, è stata ricevuta a palazzo di Città dal Sindaco di Bisceglie, Angelantonio Angarano con l’Assessore all’ambiente e alla transizione ecologica della Città di Trani, Pierluigi Colangelo, insieme ad Andrea Losito, Responsabile Regionale Uila […]

Dragaggio porto, Assessore Consiglio: “Quando parla di incapacità amministrativa, Fata si riferisce a sé stesso?”

“Quando parla di incapacità amministrativa, superficialità e di pressapochismo, il consigliere Fata si rivolge a sé stesso? Il dubbio è legittimo visto che quando era sindaco facente funzioni presentò la candidatura ad un bando regionale per il dragaggio del porto ma non ebbe esito felice, per usare un eufemismo, perché carente di una serie di […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: