Dal Gruppo Giovani 063 di Amnesty International Bisceglie “Stop alla repressione del dissenso in Russia”

Dal 24 febbraio, primo giorno dell’invasione russa dell’Ucraina, migliaia di persone sono scese in piazza in molte città della Russia per manifestare il loro dissenso nei confronti della guerra.

Le proteste, del tutto pacifiche, sono state disperse con una forza eccessiva e non necessaria. Secondo l’organizzazione non governativa russa per i diritti umani OVD-Info, da allora sono stati arrestati oltre 15.000 manifestanti – molti dei quali sottoposti a pestaggi e condizioni di detenzione crudeli, inumane e degradanti – e sono state avviate decine di inchieste giudiziarie.

Oltre alle norme contro la libertà di stampa, le autorità di Mosca hanno introdotto nuovi reati per criminalizzare il dissenso, in particolare quello di “discredito nei confronti delle forze armate russe”. Sono state applicate anche norme preesistenti, dal contenuto vago e generico, come quelle che vietano la “diffusione di notizie false”.

Amnesty International Italia ha indetto, dal 1° all’8 maggio, una serie di manifestazioni per chiedere la fine della repressione del dissenso in Russia. In oltre trenta città, gli attivisti e le attiviste dell’organizzazione hanno innalzato e innalzeranno ancora cartelli con alcuni degli slogan mostrati durante le proteste nelle città russe, potendo contare sul supporto garantito dalla Federazione nazionale della stampa italiana ma anche da USIGRai (Unione Sindacale Giornalisti Rai), Articolo 21 e Ordine dei giornalisti.

A Bisceglie sarà il Gruppo Giovani 063 a farsi promotore della mobilitazione, che avrà luogo domenica 8 maggio a partire dalle ore 19:00 in Piazza S. Francesco d’Assisi e vedrà il
sostegno e la partecipazione della Sezione ANPI “Michele D’Addato” di Bisceglie, della Sezione regionale Rete Italiana Disabili e delle associazioni Etnie APS onlus e Ricreapulia.
Chiunque può essere un attivista per i diritti umani e basta poco per dimostrare la propria sensibilità nei confronti di libertà fondamentali quali quelle di espressione, opinione, stampa e manifestazione pacifica: scendiamo in piazza per chi non può farlo, diamo voce a chi è messo a tacere e accendiamoci come candele nel buio!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Parrocchia San Pietro, la Madonna di Fatima a Bisceglie dal 7 al 13 ottobre 2022

In occasione del cinquantesimo anniversario di istituzione della Parrocchia “San Pietro”, arriverà a Bisceglie l’immagine della Madonna proveniente dal Santuario di Fatima in Portogallo. Questo evento di grande valenza spirituale ed educativa si pone in un anno particolare per la comunità parrocchiale che vive il Giubileo arricchito dal dono dell’indulgenza plenaria che tutti possono ricevere […]

In vigore a Bisceglie i nuovi orari dei Centri comunali di raccolta dei rifiuti e dell’infopoint

La bella stagione è alle spalle e vanno adeguati anche gli orari degli uffici alle mutate esigenze dei biscegliei. Per questa ragione Green Link -Pianeta Ambiente, l’Ati che gestisce l’Igiene pubblica a Bisceglie, ha predisposto i nuovi orari di apertura quotidiana degli uffici e dei centri comunali di raccolta dei rifiuti. Con il mese di […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: