Destinazione capitale. Anche i due gemelli biscegliesi Minafra tra i giovani bartender dell’Alegra group

Tenere il passo e cogliere la sfida dei cambiamenti costituiscono la filosofia dell’Alegra group, il team di giovani che gestisce strutture di successo in Puglia e fa dell’hospitality di qualità il proprio credo. L’apprendimento e l’aggiornamento continui, guardando sempre alla stella polare delle evoluzioni del settore, tracciano la strada per nuove ambizioni. È proprio per ambire a sfide sempre più elevate che i tre bartender i fratelli Luca e Francesco Minafra e Andrea Allegretti parteciperanno all’unico evento italiano esclusivamente dedicato all’industria del beverage e al mondo della mixology, il Roma Bar Show. Appassionati da sempre di miscelazioni, i tre giovani sperimentano nel corso della loro esperienza moltissime ricette frutto del giusto mix di brillante creatività e costante collaborazione reciproca.

L’evento, dedicato al mondo del bar e dell’accoglienza e punto di riferimento per gli operatori professionali per le ultime tendenze del settore, si terrà nuovamente nel 2022 per accogliere esperti provenienti da tutta Italia nella splendida cornice della città eterna. Dal 30 al 31 maggio, presso il Palazzo dei Congressi dell’EUR, i tre professionisti cresciuti in casa Alegra porteranno un po’ di Vecchio e il Mare di Trani (uno dei locali gestiti da Alegra) nella capitale. Parleranno attraverso i cocktail con i sentori della Puglia, del mare, dell’aria fresca e spensierata che si respira nel locale ispirato nelle atmosfere e nel nome al romanzo di Hemingway.

Un format unico, nato dall’esigenza del trade, delle aziende e degli addetti ai lavori di ritrovarsi e confrontarsi in un evento italiano di profilo internazionale con lo scopo di elevare le attività della spirit industry e della mixology in Italia, attraverso un approccio basato sull’interazione tra business, formazione ed entertainment. Masterclass, talk e conferenze a cui poter partecipare per condividere esperienze e conoscenze su tendenze e novità. Un nuovo palcoscenico in cui i fratelli gemelli Luca e Francesco e Andrea potranno mettere in luce la loro bravura che, in un’epoca sempre più frenetica e fatta prevalentemente di prodotti industriali, punta invece tutto sull’artigianalità.

Per l’occasione romana si produrranno in alcune miscele d’autore come “Il Vecchio Hemingway”, un punch dalle origini iberiche, il “Shive n’Kali”, un twist in onore delle divinità indù che permette di esplorare i gusti lontani d’Oriente, e il “San Nicollins”, fresco e mediterraneo per risvegliare gli spiriti con i sentori pugliesi. Italianità, eleganza e freschezza, sono gli ingredienti protagonisti di ogni mix di Luca, Francesco e Andrea.

In questo incredibile viaggio andata e ritorno per Roma, la giovane azienda di soft drink ‘Bevande Futuristiche’ ha scelto proprio i tre bartender di casa Alegra come guest dell’appuntamento romano. Con ‘Prohibito’, una delle referenze dell’impresa veneta, essi delizieranno i palati e sorprenderanno con miscele studiate e godibili per il grande evento.

È iniziato ufficialmente il percorso de Il Vecchio e il Mare ben oltre i confini della città natale, un’occasione per crescere e puntare sempre più in alto perché credere nei propri sogni può portare molto lontano.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Legambiente pubblica il dossier Mare Monstrum 2022: Puglia 3^ nella classifica del “mare illegale”

Non si ferma l’assalto al mare e alle coste italiane ma anzi, il quadro della situazione dell’Italia post lockdown si fa ancora più desolante. Abusivismo edilizio, deficit di depurazione e inquinamento, assalto al patrimonio ittico e alla biodiversità. Illeciti penali e amministrativi illustrati nel dossier Mare Monstrum 2022, il rapporto elaborato da Legambiente sulla base dei dati di Forze dell’Ordine e […]

Confesercenti Puglia: POS inopportuna imposizione del Governo

 I pagamenti di qualsiasi importo non eseguiti con carta di credito e bancomat saranno sanzionati. È l’ultimo provvedimento del Governo giudicato ‘inopportuno e iniquo per le imprese più piccole’ spiega Benny Campobasso, presidente Confesercenti Puglia, il quale aggiunge che ‘per le imprese il costo della moneta elettronica – soprattutto sulle transazioni di importo ridotto – è attualmente elevato, […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: