Savasta-Scimè: il processo dei Pm arrestati resta a Lecce

Proseguirà a Lecce il processo in appello della seconda tranche della vicenda ‘giustizia svenduta’ al Tribunale di Trani. I giudici della Corte d’Appello di Lecce, presidente Nicola Lariccia, hanno respinto l’ eccezione di incompetenza territoriale-funzionale sollevata dai legali dell’ex pm Luigi Scimè, imputato insieme all’ex collega Antonio Savasta e agli avvocati Ruggero Sfrecola, Giacomo Ragno con l’immobiliarista Luigi D’Agostino, che chiedevano l’annullamento del processo con il trasferimento degli atti alla Procura di Potenza. L’eccezione di incompetenza era stata sollevata sulla scorta dell’annullamento della sentenza di primo grado del processo gemello, svoltosi questo col rito ordinario, a carico dell’ex gip Michele Nardi.

Il primo aprile scorso, infatti, la Corte d’appello di Lecce, dichiarando la propria incompetenza territoriale in favore della Procura di Potenza, ha annullato la sentenza di primo grado con la quale Nardi era stato condannato dal Tribunale salentino a 16 anni e 9 mesi per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione in atti giudiziari. Il procuratore generale, Antonio Maruccia, nella scorsa udienza si era opposto al trasferimento del processo a Lecce e la corte d’Appello ha accolto la sua tesi. Savasta in primo grado e’ stato condannato con rito abbreviato a 10 anni di reclusione ed e’ tornato libero lo scorso aprile dopo 3 anni e 4 mesi di detenzione. Per Scimè invece la condanna inflitta e’ di 4 anni.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Vandali in azione nel centro storico, divelti alcuni addobbi allestiti per le feste natalizie

Lo sforzo dei tanti residenti, commercianti e giovani volontari dell’associazione “Borgo Antico” si scontra con l’ottusità di pochi vandali e teppisti, che la scorsa notte hanno divelto alcuni degli addobbi ideati per abbellire il centro storico in occasione delle festività natalizie. «Da settimane, tutti insieme, ci siamo messi all’opera per rendere il nostro centro storico […]

Furti negli uliveti: Confagricoltura Bari – Bat chiede l’intervento delle autorità

Martedì 29 novembre Confagricoltura Bari-Bat ha inviato una richiesta di incontro con le autorità competenti per discutere sull’ordine pubblico a seguito dell’intensificarsi del fenomeno di furti nelle campagne in particolare del nord barese. La situazione è molto critica per via della stagione, in piena fase di vendita del prodotto. L’oliva andriese infatti ha delle peculiarità […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: