Il Sunia sollecita la Regione per il sostegno economico alle famiglie in locazione

Il Ministero delle Infrastrutture ha emesso il nuovo Decreto del riparto per regioni delle somme a sostegno delle famiglie in locazione per un importo pari a 330 milioni di cui 27.277.078,81 assegnati alla Regione Puglia.

Il SUNIA sollecita l’Assessore Regionale alla Politiche Abitative Anna Grazia Maraschio ad assegnare con procedura d’urgenza ai Comuni le risorse Nazionali spettanti così come previsto dal Decreto Ministeriale integrandole con quelle regionali disponibili affinché i bandi comunali concludano il loro iter amministrativo con l’erogazione del contributo prima di fine anno.

Infatti c’è il serio rischio che il prossimo autunno/inverno possa esserci una crisi energetica che vedrà non solo un blackout programmato dal Governo ma un ulteriore aumento delle bollette di energia elettrica e gas che ha visto nel primo trimestre del 2022 (comparato con il 2021) un aumento del 131% della luce e del 94% del gas (fonte ilsole24ore del 21/02/2022) nonché come dichiarato dal Ministro Cingolani in data 14 settembre “Il prossimo trimestre le bollette elettriche aumenteranno del 40%” (fonte agi.it)

Nel merito del Decreto* invitiamo l’Assessore Maraschio ad una puntuale verifica dei Comuni che hanno costituito l’Agenzia Comunale per la Casa, localizzando idonee risorse da ripartire alle suddette Agenzie e garantirne il loro funzionamento. Il funzionamento delle Agenzie è strategico per il rafforzamento delle Politiche Abitative in Puglia.

Organizzare i Comuni con l’attivazione delle Agenzie Comunali, mette nelle condizioni i Sindaci per affrontare tutti gli aspetti dell’emergenza abitativa che va dagli sfratti all’aumento vertiginoso degli oneri accessori che in alcuni casi sono superiori al canone di locazione.

*Ai sensi del medesimo art. 11 della legge 431 del 1998, le risorse ripartite con il presente decreto
possono essere utilizzate anche per sostenere le iniziative intraprese dai comuni e dalle regioni attraverso la costituzione di agenzie, istituti per la locazione o fondi di garanzia tese a
favorire la mobilità nel settore della locazione anche di soggetti che non siano più in possesso dei requisiti di accesso all’edilizia residenziale pubblica attraverso il reperimento di alloggi da
concedere in locazione a canone concordato ai sensi dell’art. 2, comma 3, della legge n. 431 del 1998. 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Torna questa sera Calici nel Borgo Antico con musica dal vivo e mercatino solidale

Due serate di vini pugliesi, gastronomia, musica dal vivo e luci d’artista: il 9 e 10 dicembre torna Calici nel Borgo Antico nel centro storico di Bisceglie. Più di trenta rinomate cantine e aziende agricole pugliesi metteranno a disposizione i propri vini da scoprire e assaporare: prodotti di altissima qualità, frutto della cura e dell’attenzione […]

Calici nel Borgo Antico, solidarietà e servizio al territorio al centro dell’edizione 2022

Nel corso degli anni, l’Associazione “Borgo Antico”, con l’organizzazione della kermesse enogastronomica Calici nel Borgo Antico, ha messo in campo numerose azioni finalizzate all’inclusione sociale e alla solidarietà. Diverse sono le donazioni effettuate in favore di organizzazioni biscegliesi attive quotidianamente sul territorio cittadino nell’aiutare le fasce di popolazione più fragili e nel realizzare progetti a […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: