Movimento “Spazio Civico” al Sindaco: recuperiamo e valorizziamo i locali murati della Seconda Spiaggia

Di seguito la proposta che il gruppo di cittadinanza attiva Spazio Civico di Bisceglie ha inviato all’Amministrazione comunale di Bisceglie:

“Come gruppo di cittadinanza attiva abbiamo richiesto all’Amministrazione Comunale di Bisceglie di recuperare e valorizzare i locali presenti e murati nella II Spiaggia (vedi foto allegate) per adibirli a: servizi igienici, docce e punto ristoro per i bagnanti.

Chiediamo a questa Amministrazione di porre maggiore attenzione alla litoranea di Levante, destinataria di ben pochi interventi rispetto a quelli realizzati nella litoranea di Ponente (che non a caso ha conseguito la Bandiera Blu in 2 spiagge).

Apprezziamo che siano stati aggiunti servizi igienici nel periodo estivo su tutta la litoranea, MA chiediamo – almeno dove sono presenti locali che si prestano a questo uso (e nella II Spiaggia ci sono) – di realizzare i lavori necessari per l’uso degli stessi.

La realizzazione di questa proposta avrebbe diversi aspetti positivi:

1.       eviterebbe di pagare il costo di noleggio dei bagni chimici (visto che è notorio che i servizi igienici sono conditio sine qua non per avere la Bandiera Blu);

2.       eviterebbe di deturpare lo skyline della costa (diciamolo francamente, quei bagni sono esteticamente sgradevoli e fuori da ogni logica estetica invece richiesta ai dehor);

3.       offrirebbe dei servizi completi e direttamente nella spiaggia, invece che fuori dalla stessa;

4.       metterebbe a frutto un investimento realizzato in passato (per il quale la collettività ha sopportato un costo) che non ha mai restituito alcun beneficio.

Per quanto riguarda la gestione degli stessi, si potrebbe ricorrere ad affidamento esterno (proprio come avviene per un’altra spiaggia biscegliese); mentre la concessione della licenza del punto ristoro, determinerebbe un ricavo per il Comune.

Dal punto di vista politico, sarebbe bello poter offrire alla comunità una spiaggia pubblica attrezzata e family friendly. Il Pretore, infatti, dispone di 2 comode rampe che collegano la strada con la spiaggia e, aggiungendo delle passerelle, si potrebbe dare l’opportunità a tante famiglie con carrozzina al seguito di accedere facilmente al nostro bellissimo mare, senza dover necessariamente recarsi a lidi privati per godere di tutte le comodità del caso.

Esiste, oltre alla bandiera blu, anche la Bandiera Lilla che riguarda l’accessibilità delle spiagge; dal punto di vista strategico si potrebbe puntare all’ottenimento di questo riconoscimento per il Pretore.

Vi è tutto il tempo necessario per realizzare questa proposta prima della prossima stagione balneare, se si volontà e sensibilità politica per quanto sopra esposto. Noi speriamo e ci auguriamo che questo avvenga.

Il Movimento Spazio Civico

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pnrr, Bat: accordo tra la Provincia e la Guardia di Finanza per tutelare i fondi

Un protocollo di intesa che intende evitare che le mani della criminalità organizzata finiscano sui miliardi in arrivo grazie al Pnrr. A siglarlo sono stati il presidente della provincia di Barletta – Andria – Trani, Bernardo Lodispoto, e il comandante provinciale della guardia di finanza, il colonnello Mercurino Mattiace per “garantire un adeguato presidio di […]

Sciopero generale il 14 dicembre, Valente (Cgil): pullman dalla Bat per Bari

Sono in partenza dalla provincia di Barletta – Andria – Trani pullman dalle camere del lavoro dei comuni del territorio per partecipare alla manifestazione in programma il 14 dicembre a Bari nella giornata di sciopero di 8 ore indetto dalla Cgil Puglia contro le misure previste nella manovra di Bilancio varata dal Governo Meloni. “Si […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: