Torna a Bisceglie la Colletta Alimentare

Nel discorso di Papa Francesco alla VI Giornata Mondiale del Povero si legge: «Quanti poveri genera l’insensatezza della guerra! […] Come membri della società civile, manteniamo vivo il richiamo ai valori di libertà, responsabilità, fratellanza e solidarietà. E come cristiani, ritroviamo sempre nella carità, nella fede e nella speranza il fondamento del nostro essere e del nostro agire […] Davanti ai poveri non si fa retorica, ma ci si rimbocca le maniche, attraverso il coinvolgimento diretto, che non può essere delegato a nessuno […] Non è l’attivismo che salva ma l’attenzione sincera e generosa […] Nessuno può sentirsi esonerato dalla preoccupazione per i poveri e per la giustizia sociale».

Con queste parole il Banco Alimentare formula l’invito a prendere parte alla ventiseiesima Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, dopo i numeri record registrati a Bisceglie nelle scorse edizioni. Ogni giorno Banco Alimentare recupera eccedenze alimentari per distribuirle a strutture caritative che offrono pasti o pacchi alimentari a persone che vivono in difficoltà. Accanto all’operosa attività quotidiana, Banco Alimentare organizza ogni anno, l’ultimo sabato di novembre, la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.

Angelo R. Marzella, Responsabile Provinciale GNCA (Giornata Nazionale Colletta Alimentare), per “Banco Alimentare” informa: «Nonostante la pandemia, nella sola Giornata nazionale dell’anno 2021, in tutta Italia sono state raccolte 7000 tonnellate di alimenti, con 11.000 punti vendita aderenti, 140.000 volontari e 4.800.000 cittadini che hanno donato cibo. Proponendo questo gesto di condivisione, Banco Alimentare si prefigge di continuare a tenere viva la solidarietà».

Come ogni anno, su tutto il territorio nazionale, compresa la Provincia BAT, è attestata l’azione sensibile di donne e uomini, esempio di dedizione seria, gentile e soprattutto generosa. Con questo gesto, la solidarietà della Provincia BAT è sempre stata dimostrata anche da tanti volontari, singoli e associati, che hanno aderito donando tempo e cuore. Solo per citarne alcuni: “Roma Intangibile” SOMS di Bisceglie, i giovani dei ROTARACT di Barletta e Trani, Associazione Nazionale Finanzieri di Bisceglie, LIONS CLUB Barletta HOST, LEO CLUB BARLETTA, Comunione e Liberazione.

Quest’anno, pertanto, sarà possibile partecipare andando a donare alimenti non deperibili nei seguenti punti vendita di Bisceglie: Penny (Via Bovio) e Dok (Via Lamaveta).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Pnrr, Bat: accordo tra la Provincia e la Guardia di Finanza per tutelare i fondi

Un protocollo di intesa che intende evitare che le mani della criminalità organizzata finiscano sui miliardi in arrivo grazie al Pnrr. A siglarlo sono stati il presidente della provincia di Barletta – Andria – Trani, Bernardo Lodispoto, e il comandante provinciale della guardia di finanza, il colonnello Mercurino Mattiace per “garantire un adeguato presidio di […]

Sciopero generale il 14 dicembre, Valente (Cgil): pullman dalla Bat per Bari

Sono in partenza dalla provincia di Barletta – Andria – Trani pullman dalle camere del lavoro dei comuni del territorio per partecipare alla manifestazione in programma il 14 dicembre a Bari nella giornata di sciopero di 8 ore indetto dalla Cgil Puglia contro le misure previste nella manovra di Bilancio varata dal Governo Meloni. “Si […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: