Mercati in festa, un successo. Funziona l’iniziativa di Casambulanti che ora si prepara al giovedì dell’immacolata con mercati aperti ovunque

Un successone l’iniziativa che ha visto i mercati straordinari al centro dell’attenzione di operatori e consumatori nella giornata di domenica 4 dicembre 2022. Un successo che il leader sindacale pugliese, Savino Montaruli, analizza così: “la preoccupazione per l’allerta meteo che ha fatto registrare forti e persistenti piogge nella notte di sabato fino alle prime ore di domenica 4 dicembre ci aveva messo in agitazione ma poi il cielo azzurro ha preso il posto delle nubi ed è partita la grande macchina organizzativa dei mercati festivi.

Il primo esperimento di dicembre è andato alla grande e la soddisfazione di consumatori, utenti ed ambulanti si avvertiva nelle aree mercatali di Modugno, Molfetta, Bari e soprattutto di Giovinazzo dove l’organizzazione è stata perfetta e i risultati, anche in termini di incassi, sono stati molto lusinghieri. Un clima di festa straordinario quello che si è respirato a Giovinazzo nell’edizione festiva del mercato settimanale che ha soddisfatto moltissimo l’Amministrazione comunale ed i cittadini che hanno gradito questo clima di festa che ha conciliato lo svolgimento del mercato con numerose altre attività artigianali, ludiche ed hobbistiche che si sono svolte in città.

Ora si attende un altro grande evento collegato a “Mercati in Festa” che è quello di giovedì 8 dicembre. Mercati festivi ovunque in Puglia grazie alle richieste presentate ai Sindaci che hanno recepito le istanze quindi affermato il diritto al lavoro nella giornata festiva dell’Immacolata Concezione nel rispetto della vigente legge regionale. Anche a Polignano a Mare è stato raggiunto il risultato grazie all’intesa con l’Amministrazione comunale.

Dopo l’Immacolata la nostra attenzione è concentrata sulle due domeniche più importanti per le vendite pre-natalizie cioè domenica 11 e domenica 18 dicembre. Un’organizzazione che ci ha visti impegnati ininterrottamente anche per queste festività e la gratitudine che ogni giorno ci viene manifestata non solo dai nostri associati ma anche dall’intera Categoria ci ripaga di tale fatica e ci gratifica di un lavoro che raccoglie i suoi buoni frutti.

Ci dispiace per alcune realtà, come il comune di Andria, dove la sordità dell’Amministrazione comunale chiusa in se stessa, senza proposizione e senza alcuna voglia di coinvolgere il tessuto associativo discriminato ed emarginato sta distruggendo quel tessuto commerciale di piccole imprese un tempo invidiato nell’intera Italia. Peccato, forse se si cambiasse immediatamente qualche pedina zoppa si potrebbe tentare un difficile recupero” – ha concluso Montaruli.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

A Bisceglie arriva il primo nato nel nuovo reparto di Ostetricia

Prima nascita oggi nel reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale “Vittorio Emanuele II” di Bisceglie inaugurato lo scorso 31 gennaio dopo i lavori di riqualificazione. Il piccolo di chiama Nathan ed è nato alle 12:11 di oggi. Pesa poco meno di 3,4 chili ed è lungo 50 centimetri. “Sua mamma Milena sta bene”, fa sapere […]

Restituisce portafogli contenente 580 euro, il Sindaco lo premia

Stamattina il Sindaco di Bisceglie Angelantonio Angarano, con l’Assessore Carla Mazzilli, il Presidente della Commissione Sicurezza Franco Coppolecchia e il Comandante della Polizia Locale, Michele Dell’Olio, ha ricevuto a Palazzo di Città Alessio Todisco, commerciante ambulante che si è distinto per un gran bel gesto. Martedì scorso, nel corso del mercato settimanale nella nuova area […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: