Francesco Boccia candidato alla segreteria nazionale del Partito Democratico

Francesco Boccia si candida alla segreteria nazionale del Partito Democratico. Continua a leggere

Annunci

E Boccia si fotografa seminudo, dentro il bagno

Un sexy selfie, scattato nel bagno,  nel giorno della Santa Pasqua,  corredato di  tag come #family (brrr), #instadaily e #instalike, dunque con l’intento di raggiungere un pubblico più ampio possibile. Effetti collaterali degli smartphone del terzo millennio, magari associati a quelli derivanti da chi entra negli “anta” (ha compiuto cinquant’anni da poco).

Continua a leggere

Pd, Federico Massa a Boccia: «Più rispetto, devi rappresentare tutto il partito»

Federico Massa, della corrente Orlando, mette il dito nella piaga nella già spinosa questione della diatriba interna al Pd. Attacca il biscegliese Francesco Boccia, chiedendogli di portare più rispetto per tutti i tesserati del partito e, soprattutto di rappresentarlo.

Continua a leggere

Roberta Rigante (Pd): no alle primarie, sarebbero “drogate”.

La telenovela Pd prosegue. Stamattina i colleghi di Bisceglie24 hanno pubblicato alcune dichiarazioni della segretaria cittadina del partito Democratico, Roberta Rigante, che, oltre a stigmatizzare le dichiarazioni di Enzo Di Pierro, ci fa registrare due novità: vuole rinunciare alle primarie del Pd e attacca anche le recenti nomine di Emiliano, alla Regione Puglia.

Continua a leggere

Boccia (Pd): «A Bisceglie escalation criminale preoccupante. Tutti collaborino per ripristino legalità»

“Negli ultimi mesi abbiamo assistito a Bisceglie ad una escalation criminale preoccupante, conclusasi con i più recenti fatti di cronaca. La magistratura e le forze dell’ordine fanno il loro dovere e li ringraziamo per il prezioso lavoro svolto ma ogni sforzo rischia di diventare vano se gli anticorpi della legalità non li sviluppa per prima la nostra stessa comunità, denunciando ogni giorno qualsiasi azione illegale.

Continua a leggere

Bes, Boccia (Pd): Da uso simbolico a uso politico indicatori sociali

“Per il Bilancio dello Stato inizia una nuova era, la commissione Bilancio ha approvato all’unanimità il parere sui 12 indicatori di Benessere equo e sostenibile allegati al DEF. Si passa finalmente da un uso simbolico degli indicatori di benessere all’utilizzo politico, attraverso un confronto oggettivo su come le politiche pubbliche incidono, attraverso il Bilancio, sulle dimensioni sociali, ambientali ed economiche. È una vera innovazione culturale.

Continua a leggere

Condanna Napoletano, pronta replica dell’Ufficio Stampa di Boccia: «Anche il settimanale l’Espresso è finito in Tribunale»

Riscontriamo la disinformazione dell’Avvocato Franco Napoletano che, come spesso accaduto in passato, asserisce fatti inesatti. Comportamento che poi determina inevitabilmente, nei casi più gravi, la violazione delle norme e le conseguenze giudiziarie. Napoletano, intervenendo sul vostro sito, sostiene che Francesco Boccia abbia querelato solo lui per vicende che definisce “locali” e non L’Espresso.

Continua a leggere

Diffamazione Boccia, Napoletano: «Condannato senza un contraddittorio. La sentenza sarà impugnata»

«Il decreto di condanna emesso dal Gip di Trani, Dottoressa Volpe, su querela dell’On.Boccia, è stato davvero sorprendente, anche perché intervenuto senza contraddittorio». Esordisce così il Presidente del Consiglio Comunale, Franco Napoletano all’indomani della decisione del Giudice del Tribunale di Trani.

Continua a leggere

Manifesti contro Boccia, Napoletano e Lucarelli condannati dal tribunale di Trani

Quando la politica non si limita al solo scontro verbale e decide di trasferirsi in Tribunale diventa un fatto di cronaca. E così, Franco Napoletano, ex Sindaco e attuale Presidente del Consiglio Comunale finisce per essere condannato, insieme con Alessandra Lucarelli al pagamento di 2400 euro di multa, successivamente dimezzato a 1200 euro.

Continua a leggere

Centrosinistra, Spina condivide l’analisi di Boccia. Ci saranno le primarie.

Francesco Boccia dedica attenzioni alla situazione politica locale. Lo fa con un comunicato stampa con il quale, in sintesi, propone le “primarie” qualora «non dovessero emergere candidature in grado di compattare un fronte così vasto, di indire elezioni primarie, così come accadrà nel centrosinistra in gran parte dei comuni italiani tra fine gennaio e inizio febbraio 2018. Per quanto riguarda il PD, i congressi provinciali che si celebreranno in autunno saranno decisivi per definire i regolamenti per le primarie 2018».

Continua a leggere