Piano di prevenzione della corruzione e trasparenza, il Comune invita i cittadini a fare proposte

Il Comune di Bisceglie ha adottato con deliberazione di G.C. n.n.20 del 30/01/2018 il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza per il triennio 2018 -2020, consultabile sul sito web del Comune di Bisceglie, al seguente indirizzo:

http://www.comune.bisceglie.bt.it/istituzionale/altri-contenuti-corruzione

Il Comune di Bisceglie intende procedere all’aggiornamento del Piano per il triennio 2019-2021. La procedura di adozione del Piano, al fine di predisporre una strategia di prevenzione del fenomeno della corruzione più efficace e trasparente, prevede forme di consultazione di soggetti portatori di interessi, interni ed esterni all’Ente.

fonte: studioassociatolabtech.it

Continua a leggere

Annunci

Piano Sociale di Zona, assegnate le ore per l’assistenza agli alunni diversamente abili

Al termine di un confronto tra i due assessori ai servizi sociali, il responsabile della ASL e i dirigenti scolastici delle scuole di Bisceglie e Trani, l’ambito territoriale del Piano Sociale di Zona ha stabilito il numero di ore da assegnare all’assistenza specialistica per gli alunni diversamente abili. Continua a leggere

Centro Polivalente per Minori, slitta al 17 aprile il termine per le domande di iscrizione

Centro Minori

Il dirigente dell’Ufficio di Piano informa la cittadinanza che con riferimento al servizio di Centro Polivalente per Minori dell’Ambito Territoriale di Trani – Bisceglie, il termine per la presentazione della domanda di accesso al servizio è differito al 17 aprile.

Il Centro Aperto Polivalente per Minori in via Di Vittorio a Bisceglie è una struttura aperta alla partecipazione anche non continuativa di minori e di giovani del territorio ed opera in raccordo con i servizi sociali d’Ambito e con le istituzioni scolastiche, attraverso la progettazione e realizzazione di interventi di socializzazione ed educativo-ricreativi, miranti a promuovere il benessere della comunità e contrastare fenomeni di marginalità e disagio minorile.

Le attività previste sono orientate alla realizzazione di interventi di socializzazione ed educativo-ricreativi, finalizzati a promuovere il benessere della comunità e contrastare fenomeni di marginalità e disagio minorile.
Per accedere al Centro occorre presentare domanda di iscrizione, entro il 17 Aprile 2018, su apposito modulo (farà fede la data apposta dall’Ufficio protocollo del Comune), scaricabile dal sito web dei comuni di Trani e Bisceglie.

Alla domanda di accesso al Centro dovrà essere allegata la seguente documentazione:
– Attestazione ISEE dell’anno in corso di vigenza;
– Copia leggibile di un documento di identità del soggetto richiedente in corso di validità;
– Ogni altro documento che attesti o segnali una eventuale particolare situazione socio- educativa del minore;
Le domande che perverranno nei tempi e nelle modalità stabilite, concorreranno a formare una graduatoria per l’assegnazione dei posti disponibili dell’anno in corso.

Le domande presentate successivamente ai tempi di scadenza previsti, verranno inserite in elenco aggiuntivo, redatto in base alla data di presentazione e potranno essere accolte in caso di esauri
Ogni ulteriore informazione potrà essere richiesta presso:
Comune di Trani – Segretariato Sociale presso l’URP – Palazzo di Città dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 11.30 e il giovedì pomeriggio dalle ore 16.30 alle ore 17.30 oppure tramite mail: ufficiodipiano@comune.trani.bt.it
Comune di Bisceglie – Segretariato Sociale presso il Settore Sociale – Via Prof. M. Terlizzi, 20 dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30 e il giovedì pomeriggio dalle ore 15.30 alle ore 10.00 oppure tramite mail: ufficiodipiano@comune.trani.bt.it

Disabili, buoni servizio per continuare a frequentare il centro diurno Uno tra Noi

Le Amministrazioni Comunali di Trani e Bisceglie ed il competente Ufficio di Piano, con proprie risorse, rispondendo alle istanze dell’utenza rappresentata in particolare dagli avvocati Noemi Rosito e Giuseppe Domenico Torre, hanno sopperito all’insufficiente stanziamento regionale garantendo la durata dei buoni servizio per tutta la durata dell’anno. In questo modo, i numerosi disabili gravi di Trani e Bisceglie potranno continuare a frequentare i centri diurni Jobel e Uno tra noi.

I buoni servizio rappresentano un’importante misura economico-assistenziale per i disabili gravi, destinata ad aiutare le famiglie a pagare le rette per la frequenza dei centri diurni riabilitativi.

«Come professionisti sentiamo di dover esprimere tutta la nostra più viva soddisfazione -hanno dichiarato gli avvocati Rosito e Torre-. Certamente, questo risultato eccezionale è stato possibile anche grazie ad un confronto costruttivo con l’Amministrazione, che ha dimostrato di saper cogliere la delicatezza e l’importanza delle nostre richieste, sociali prima ancora che giuridiche».

«Segnatamente, sentiamo di dover ringraziare personalmente il Sindaco di Bisceglie Avv. Vittorio Fata, il Dirigente dell’Ufficio Piano di Zona Dott. Alessandro Attolico e l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Trani Dott.ssa Debora Ciliento, con cui ci siamo interfacciati più volte, i quali hanno mantenuto fede alla parola data, operandosi per garantire la piena realizzazione dei diritti dei nostri assistiti», hanno concluso i legali.