Rilasciate quattro tartarughe marittime rilasciate da due imbarcazioni biscegliesi

Quattro grandi tartarughe marittime “ Caretta Caretta”, sono state rilasciate dall’ imbarcazione “ Volare” di Giovanni Nacci e da un gommone di “Bisceglie Approdi SPA”.

All’evento ha partecipato Sabato scorso, anche Margherita Bandini, Responsabile Comunicazione e Coordinamento del WWF YOUNG ITALY e neoeletta Consigliera Nazionale del WWF Italia, in visita nel capoluogo pugliese per tre giorni.

Nelle ultime settimane nella costa adriatica pugliese sono stati catturati questi bellissimi esemplari per sbaglio dai pescatori locali.

 

Al fine di salvaguardre questo rettile marino, gli equipaggi dei pescherecci pugliesi hanno seguito appositi corsi per il primo soccorso, in modo da essere preparati su come comportarsi in caso di evidente stato di difficolta’ dell’ animale, dovuto ad una decompressione.

 

Grazie alla liberazione delle tartarughe avvenute in mare al largo del porto turistico di Bisceglie dal personale del Centro di Recupero Tartarughe Marine del WWF di Molfetta, molte specie hanno ritrovato il mare.

 

La tartaruga comune Caretta Caretta e’ la piu’ comune del Mar Mediterraneo.

La specie e’ diffusa in molti mari del mondo ma e’ fortemente minacciata in tutto il bacino del Mediterraneo ed e’ ormai al limite dell’ estinzione nelle acque territoriali italiane.

Sono animali onnivori: si nutrono di molluschi, meduse, crostacei e pesci. Purtroppo molte di queste specie sono morte a causa dell’uomo che smaltisce i rifiuti in mare.

Nel loro stomaco infatti, sono stati ritrovati oggetti in plastica, tappi, ami e reti, probabilmente scambiati per meduse, pesci o alghe.

Depongono sulla spiaggia sino a 200 uova delle dimensioni di palle da ping pong, scavando nella sabbia con le zampe posteriori. Le uova hanno un’incubazione tra i 42 e 65 giorni.

 

Antonella Salerno

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Green Link: «Il servizio straordinario aggiuntivo nel centro storico è terminato»

Il servizio “straordinario” aggiuntivo di pulizia del Centro storico di Bisceglie non fa parte del Capitolato d’appalto e il progetto specifico varato da questa Amministrazione è terminato lo scorso 30 settembre per poi essere rinnovato per un successivo periodo dal 10 ottobre al 25 novembre. Pertanto sono ormai 4 giorni che si è ritornati al […]

Centri per l’impiego Bat: le aziende ricercano 634 persone da assumere

Prosegue il trend di crescita delle posizioni lavorative offerte nei Centri per l’impiego della Bat. Nell’ultima edizione nel report, emerge il dato delle persone da assumere, arrivate al numero di 634, con un incremento di oltre il 28% rispetto alla rilevazione precedente. Si conferma quindi la fiducia attribuita dalle aziende che, sempre più numerose, scelgono di affidare la gestione delle loro offerte […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: