Emiliano: Aldo Moro uomo costruttore di buona politica

“Sono trascorsi 40 anni dal massacro di via Fani con il quale le Brigate rosse portarono a compimento il loro vile attacco al cuore dello Stato, sequestrando Aldo Moro e uccidendo barbaramente i cinque uomini della sua scorta.

Quel giorno, e i 55 che seguirono fino al 9 maggio, con l’immagine del corpo dello statista pugliese riverso nel bagagliaio di un’auto, hanno cambiato la storia d’Italia. Aldo Moro non era solo l’uomo del dialogo, ma soprattutto un costruttore della buona politica. Un pugliese mite, che ha pagato con la propria vita il furore ideologico di chi sognava la guerra rivoluzionaria”. Lo dichiara in una nota il Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, in occasione del 40mo anniversario del rapimento di Aldo Moro e della strage di via Fani.

“Un uomo del Sud – aggiunge – che ha sempre guardato al Mezzogiorno come parte vitale e produttiva dell’intero Paese, rifuggendo ogni prospettiva sudista, fatta di piccole patrie, e coltivando l’ambizione di essere un Sud in grado di raccogliere le sfide della modernità. Un insegnamento, tra i tanti, che resta ancora di profonda attualità”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Zes (Zone Economiche Speciali) e le misure urgenti per Bisceglie: se ne discute in un convegno

Le ZES, Zone Economiche Speciali, sono state introdotte in Italia (decreto-legge n°91 del 20 giugno 2017, convertito in legge n°123 del 3 agosto 2017) con l’obiettivo di attrarre grandi investimenti, favorendo la crescita delle imprese già operative o la nascita di nuove realtà industriali nelle aree portuali, retroportuali, industriali e produttive, attraverso rilevanti semplificazioni delle […]

Movimento “Spazio Civico”: almeno dove ci sono le telecamere, si possono sanzionare gli incivili?

“Scusate ma il cane ha portato a spasso un proprietario di m….”; “Gioca anche tu a salta la cacca”. Sono questi alcuni cartelli presenti nella nostra città a causa della persistente inciviltà di alcuni conduttori di cani. Eppure nel 2021 il Sindaco aveva disposto con apposita ordinanza “l’obbligo di pulire immediatamente le deiezioni solide e […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: