Assemblea pubblica “In ascolto”, tanti i suggerimenti sul settore sociale da parte delle associazioni cittadine

Presso il Castello si è svolta la prima assemblea pubblica di “In ascolto”, nel corso della serata le varie associazioni sono intervenute sulle politiche sociali, attraverso dei suggerimenti sono emerse idee innovative.

Breve, ma conciso è stato l’intervento di Roberta Rigante, assessore ai Servizi sociali: “Siamo convinti che per orientare l’azione amministrativa non possiamo che ascoltare le esigenze della comunità. Nel benessere di essa, devono intervenire associazioni, organizzazioni, cittadini interessati, operatori. Ringrazio l’ex consigliere Marco Di Leo che ha dato un contributo interessante, sarà compito dell’amministrazione essere di supporto”.

Ad intervenire sono stati: Ezio Spina, Marco Maenza, Franco Mastrodonato, Alessandra Graziani, Angela Quatela, Dottor Pietro Consiglio, Davide Ciliento.

Ezio Spina e Marco Maenza hanno esposto la problematica sui soggetti ipovedenti, ad oggi la città di Bisceglie non è dotata di una biglietteria, per questo motivo occorre fare il biglietto nelle città limitrofe. Il 14 aprile presso Piazza S. Francesco, ci sarà un evento di sensibilizzazione, i vedenti potranno sostenere un percorso con gli strumenti degli ipovedenti per verificare il loro disagio, in tale occasione ci sarà anche la gara di scacchi, organizzata da Ezio Spina, istruttore di scacchi con una pregressa esperienza.

Sarà compito del Comune prendere impegno di interlocuzione con Trenitalia, esattamente per come è accaduto sull’ iniziativa delle ascensori. Sempre sul tema di ipovisione, la consigliera comunale Loredana Bianco ha ricordato l’iniziativa del Museo Diocesano, presso la struttura sarà possibile effettuare una visita con una formula adatta per gli ipovedenti.

Seguono gli interventi di: Franco Mastrodonato, segretario CISL sull’ importanza del Centro anziani, da tempo ormai scomparso, Alessandra Graziani, responsabile di “Futuro Anteriore”, un parere sulla visione alle politiche sociali, Angela Quatela, responsabile di “Uno tra noi”, un lavoro di coordinamento fra le varie istituzioni, con la mission di coinvolgere i diversamente abili in attività lavorative attraverso spazio adibiti a varie attività, Dottor Pietro Consiglio, proposta di riorganizzazione del programma di residenza sociale nel Centro storico, Davide Ciliento, proposta di lavoro di prevenzione sociale sul disagio giovanile.

Domani alle 19,00 ci sarà il secondo incontro sulle politiche ambientali, presieduto dall’ assessore Gianni Naglieri.

Annamaria Iannelli

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

La scuola “Dino Abbascià” chiusa, abbandonata e vandalizzata. «Angarano disattento nei confronti dei beni pubblici»

«La scuola “Dino Abbascià” è stata realizzata e inaugurata dalla mia amministrazione nel 2016, nel contesto di un piano di riqualificazione e valorizzazione del centro storico e delle sue tipiche piazzette (come quella che ospita la stessa scuola Dino Abbascià). Da ben 5 anni, da quando si è insediata l’amministrazione Angarano-Silvestris, questa scuola è chiusa, […]

Altro finanziamento per potenziare ulteriormente la spiaggia attrezzata anche per persone con disabilità

Il Comune di Bisceglie ha ricevuto un ulteriore finanziamento regionale di 20.000 euro per continuare a potenziare la spiaggia libera attrezzata anche per persone con disabilità al Cagnolo. L’intervento è volto al miglioramento della qualità delle dotazioni della piattaforma attrezzata già esistente e ad assicurare adeguati livelli di accessibilità, fruibilità e sicurezza, anche in altre […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: