zona 167

Marciapiedi rotti e avvallamenti sulla strada in zona 167, il Comune ordina al Consorzio il ripristino

«Ripristino immediato del marciapiede per tutta la lunghezza del tratto di Via Fracanzano dal civico 29 al civico 37 e di Via G. Palumbo nei pressi del civico 11, mediante rimozione della parte sprofondata, realizzazione del massetto e posa in opera di nuova pavimentazione secondo quando previsto dal Capitolato Speciale d’Appalto relativo alle opere di urbanizzazione da realizzare nella maglia 167».

È quanto è stato disposto nell’ordinanza firmata dal dirigente della Ripartizione Tecnica del Comune di Bisceglie, emanata oggi e indirizzata al presidente del Consorzio Bisceglie 167 dopo aver preso atto dei risultati di un sopralluogo effettuato dal personale tecnico del Comune. I punti individuati nella zona 167 infatti, presentano un avallamento in via Fracanzano e un cedimento del marciapiede in via G. Palumbo in corrispondenza del civico 11.

Constatato che «la situazione risulta pregiudizievole per la pubblica e privata incolumità», il Dirigente ha ordinato al Consorzio Bisceglie 167, responsabile delle opere di urbanizzazione nella zona, di eseguire i lavori di ripristino entro 5 giorni, «anche per non incorrere in eventuali responsabilità civili e/o penali per danni a cose e/o persone che dovessero derivare da tale situazione».

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Associazione Baywatch: per il 2022 tre corsi da bagnino a ragazzi di famiglie in difficoltà e maggiore impegno per le persone disabili

Archiviato il progetto Spiagge Sicure 2021, l’Associazione Baywatch ha già iniziato a lavorare per il 2022, con una attenzione al sociale sempre maggiore. “I nostri obiettivi sono gli stessi di sempre, solo ogni anno più grandi: garantire la sicurezza dei bagnanti in spiaggia, rendere Bisceglie ancora più bella e attrattiva, consentire a tutti i cittadini, […]

Covid, anche la Asl Bat sospende i dipendenti non vaccinati. A casa 21 lavoratori

L’Asl Barletta-Andria-Trani ha sospeso 21 dipendenti non vaccinati contro il Covid. Il provvedimento prevede la privazione della retribuzione e di qualunque altro compenso o emolumento, fino all’assolvimento dell’obbligo vaccinale o, in mancanza, fino al 31 dicembre. “È un atto dovuto che arriva a conclusione di un lavoro meticoloso fatto dalla commissione aziendale -dice Alessandro Delle […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: