Il Consiglio comunale torna nella sala consiliare di Palazzo San Domenico

La prossima riunione del Consiglio comunale fissata al 31 maggio, segna il ritorno della massima assise cittadina nella sala consiliare di Palazzo San Domenico.

Un esilio durato sette anni nei quali ci si dava appuntamento all’Auditorium dell’ex Monastero Santa Croce, cominciato a seguito della dichiarata inagibilità di parti consistenti del Palazzo Municipale, compreso il secondo piano che ospita la sala consiliare.

Costruito nel ‘500 come convento annesso alla Chiesa, il Palazzo è stato ristrutturato con interventi di messa in sicurezza cominciati ad aprile del 2017. Interventi costati 2 milioni di euro e finanziati con fondi regionali destinati alla prevenzione del rischio sismico di edifici pubblici.

L’annuncio circa la possibilità di tornare a riunire il Consiglio comunale a Palazzo San Domenico conseguente alla conclusione dei lavori,  è stato dato con una ordinanza sindacale emanata tre settimane fa.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

Questura Bat: Boccia, “Presenza Stato per la massima difesa della legalità”

“Oggi nella BAT si completa un percorso iniziato nel 2004 con la nascita della Provincia di Barletta Andria Trani; l’apertura della Questura, e la conseguente partenza dei comandi provinciali dei Carabinieri e della Gdf, grazie all’eccellente lavoro fatto dal prefetto Valiante, rappresentano per tutta la nostra comunità il definitivo presidio di legalità. E’ proprio attraverso […]

Estate Biscegliese, le precisazioni dell’ass. Bianco: «Abbiamo preferito sostenere le realtà locali»

“Noi ci rendiamo conto che i metodi siano ben diversi rispetto al passato ma non è una buona ragione per polemizzare e mistificare la realtà. Prima si spendevano decine di migliaia di euro per singoli eventi che non sempre portavano valore aggiunto alla Città. Ora si usa un metodo trasparente e concertativo che, al netto […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: