“Puglia on screen”, il progetto delle Pro Loco pugliesi

Un’azione di video-emotional marketing per promuovere il territorio regionale. Questo è ciò che ha pensato il comitato regionale delle Pro Loco Unpli di Puglia per la realizzazione di “Puglia on screen”, una serie di video-racconti, di storytelling paesaggistico, artistico-culturale della Puglia attraverso video d’impatto emotivo.

Si tratta di quattordici video, tante quante sono le delegazioni territoriali dell’Unpli Puglia, in grado di accattivare, attrarre l’attenzione del potenziale turista, ma anche di mostrare le bellezze delle diverse comunità agli stessi pugliesi.

“Un progetto voluto e condiviso da tutto il tessuto delle Pro Loco Unpli di Puglia”, spiega Rocco Lauciello, presidente Unpli Puglia, “soprattutto in questo periodo di restrizioni in cui tanto manca respirare l’aria delle nostre città, dei nostri borghi, delle nostre spiagge, delle nostre campagne. Frammenti salienti di ogni singola località, di folklore, tradizioni, pietanze che sapranno, grazie alla maestria di tecnici esperti di riprese e montaggi all’avanguardia, sensibilizzare alla bellezza e narrare, attraverso volti e immagini, il lavoro certosino e appassionato dei volontari delle Pro Loco di Puglia, custodi di cultura”.

Il progetto è stato realizzato in collaborazione con U-Pulp Visual & Motion e ImaginApulia.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

8 marzo, Cgil Bat: “E donna sia… anche in pandemia”

L’8 marzo, nella giornata internazionale della donna, si terrà un incontro in diretta streaming promosso dalla Cgil Bat sul ruolo della figura femminile in pandemia, dalla scuola alla sanità, passando per le istituzioni e in generale attraversando l’intero mondo del lavoro declinato al femminile. “E donna sia… anche in pandemia” è il nome dell’iniziativa delle […]

Covid: Coldiretti, per effetto chiusure consumi degli italiani tornati indietro di 20 anni

Da lunedì 2 italiani su 3 (66%) sono costretti ad affrontare le restrizioni nelle regioni arancioni e quelle più rigide in vigore nelle rosse per il rischio Covid dove risiedono quasi 40 milioni di persone. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti in occasione dell’entrata in vigore del nuovo Dpcm con la nuova mappa dei colori […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: