Flashmob contro Genitore 1 e 2, Pro Vita & Famiglia: “Davanti al Viminale per difendere madre e padre”

“La forma non cambia la sostanza, perché ogni bambino nasce da una mamma e da un papà! Per questo domani, mercoledì 20 gennaio, alle ore 13.00, saremo davanti al ministero dell’Interno per difendere madre e padre dopo la reintroduzione dei termini genitore 1 e genitore 2 sulle carte d’identità dei minori di 14 anni” così Pro Vita & Famiglia onlus che con altre associazioni della galassia profamily, (per citarne solo alcune il Family Day, Non si tocca la Famiglia e CitizenGO), sta organizzando il flashmob di protesta davanti al Viminale.

“Secondo il Garante – ha aggiunto il vice presidente Jacopo Coghe – occorrerebbe reintrodurre “genitore 1” e “genitore 2” per adeguarsi alla normativa europea sulla questione formale del trattamento dati. Oramai abbiamo imparato, in questi ultimi dieci anni, che a suon di “ce lo chiede l’Europa” è stata smantellata la nostra cultura, la nostra identità, le nostre radici per obbedire ai più ciechi e ideologicamente insensati ordini dell’Unione Europea”.

“Con lo striscione ‘UNA MAMMA E UN PAPÀ: UN DECRETO NON CAMBIA LA REALTÀ, STOP GENITORE 1 GENITORE 2’ faremo sentire la nostra voce in difesa della maggioranza degli italiani che la pensano come noi – ha concluso Jacopo Coghe – perché le famiglie hanno dei bisogni concreti e reali e in questo momento l’ideologia non le sfama. Non se ne capisce assolutamente il senso e l’urgenza”.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlat

Maltempo: allerta gialla in Puglia nella giornata di martedì 9 marzo

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che estende ed integra quello diffuso ieri. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero […]

8 marzo, in Puglia indagineconoscitiva della Regione su molestie sul lavoro

L’assessore della Regione PPuglia al Personale, Organizzazione e Contenzioso, Gianni Stea, in collaborazione con l’ufficio Statistico regionale, promuove un’indagine conoscitiva sul fenomeno delle violenze sui luoghi di lavoro. Si tratta di un’iniziativa nata su proposta del Comitato Unico di Garanzia (Cug) della Regione, da tempo impegnato a promuovere nella nostra Amministrazione, la cultura delle Pari […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: